Il Suv vince per la sua versatilità e l’ecotassa è assurda

2033 0
2033 0

Il flirt tra gli automobilisti italiani e i SUV non solo si consolida, ma quest’anno risulta in espansione. Un mezzo su tre del venduto riguarda proprio i modelli a ‘ruote alte’ saliti al 38,5% del totale, in controtendenza con il trend del nostro mercato in calo del 3,4% .

Dalle feroci polemiche sulla presenza nelle nostre città dei Suv di qualche anno fa si è passati così allo sdoganamento di questi mezzi che si sono imposti con la forza dei numeri delle unità vendute e con il crescente favore conquistato tra la platea degli automobilisti.

Seat Tarraco, prova su strada del re dei SUV spagnoli 8
Seat Tarraco

Come si spiega il successo di modelli in genere ingombranti, poco adatti al traffico cittadino e a volte poco rispettosi dell’ambiente in tema di consumi ed emissioni?

«La loro dote principale è la grande versatilità d’ impiego – sottolinea Gian Primo Quagliano (foto in basso), presidente del Centro Studi Promotore la capacità di affrontare ogni tipo di fondo stradale, anche quelli che presentano condizioni difficili. È un tipo di mezzo per tutte le esigenze che quindi può essere l’auto unica di una famiglia».

Gian Primo Quagliano
Gian Primo Quagliano

Sono annunciati nuovi modelli di Suv anche in elettrico o ibridi?

«Sul mercato si registra una buona offerta ibrida. Mentre comincia ad affacciarsi l’elettrico nel mondo dei Suv, anche se per il momento in piccoli numeri, con auto che guardano già al futuro. Gli annunciati stop alla circolazione dei mezzi più inquinanti stanno dando la spinta anche a metano e Gpl. Soprattutto al primo che per rendimento e sicurezza si propone come valida alternativa al diesel».

Audi e-tron

Come finirà il braccio di ferro sull’Ecotassa?

«Verrà abolita, ne sono convinto. E’ una proposta assurda. Penalizza le vetture diesel anche abbastanza recenti come le Euro 4, bloccandone la circolazione. R costringendo i proprietari a cambiare auto e a pagare una sovrattassa se si scegono modelli a benzina al posto di ibride o elettriche. Come Centro Studi Promotor abbiamo avanzato un iter di legge alternativo. Che in un lontano passato ha dato ottimi risultati».

Jeep Compass Trailhawk

In cosa consiste questa Ecotassa riveduta e corretta?

«La nostra proposta è modulata sulla base dei primi incentivi alla rottamazione in vigore nel 1997, varati per contrastare una profonda crisi del mercato. Per le auto di cilindrata entro 1.300 cc il bonus statale era di 1,5 milioni delle vecchie lire che salivano a 2 milioni per motori da 2 litri in su. Le Case, attraverso i concessionari, aggiungevano un incentivo di pari valore. Il bilancio finale fu positivo. Dato che l’aumento del gettito Iva e delle tasse d’immatricolazione sulle auto vendute in più coprì il costo del bonus. R lasciò all’Erario un maggior gettito netto di 1.400 miliardi di lire. Pari a 723 milioni di euro”.

Mercedes GLE

Come è adattata al 2019?

“Il nostro progetto attualizzato si basa su un bonus di 2 mila euro erogato dallo Stato. Unito a uno sconto d’identico importo riconosciuto dai Concessionari per l’acquisto di una vettura nuova contestualmente alla rottamazione di un usato di oltre dieci anni. Si svecchierebbe il nostro parco circolante datato e molto inquinante con un aumento del gettito per l’Erario. E con un impatto positivo sull’ambiente e sulla crescita del Pil»

Roberto Mazzanti

Volkswagen T-Cross, ecco il baby SUV da 4,1 metri, ma capiente
Volkswagen T-Cross, il nuovo SUV compatto

Ultima modifica: 14 dicembre 2018