Sulla gamma Mahindra in Italia il logo del 75° anniversario della fondazione

182 0
182 0

Sono passati 75 anni da quel 2 ottobre 1945, quando due uomini accomunati dalla medesima visione, diedero vita ad un’azienda che porta il loro nome. JC e KC Mahindra erano spinti dalla stessa fortissima motivazione.  Mahindra & Mahindra iniziò la sua attività nel settore dell’acciaio, ma subito il raggio di azione si allargò anche in altri campi, in primis quello dei trasporti.

Una delle intuizioni più importanti da parte dei fondatori, fu quella di sviluppare il mercato automobilistico nazionale, decidendo di portare l’iconico fuoristrada Willlys CJ sulle strade indiane e di produrlo su licenza.

Questa specializzazione nell’ingegnerizzazione e produzione di veicoli Off-Road, consente a Mahindra di essere leader nel panorama automobilistico indiano dei Fuoristrada.

Nel corso degli anni, il know-how dell’Azienda ha permesso di realizzare una gamma molto ampia di modelli e di esportare in tutto il mondo.
Dal 1945 ad oggi, Mahindra è cresciuta in modo esponenziale, diventando un Gruppo che occupa una posizione importante in molti settori chiave dell’economia indiana e mondiale.

I modelli in Italia

Il Gruppo indiano è presente sul mercato automotive continentale, attraverso Mahindra Europe e commercializza la gamma rinnovata di recente, comprensiva dei modelli KUV100 NXT, KUV100 NXT M-Bifuel, XUV500 e GOA Pik Up Plus. Mahindra Europe opera in dieci paesi: l’Italia rappresenta il mercato principale, seguita dalla Spagna.

Per un anno, Mahindra celebrerà in tutto il mondo la ricorrenza della propria nascita promuovendo diverse attività.
In Italia, su ogni vettura venduta sarà applicato l’adesivo celebrativo con il logo del 75° Anniversario e seguiranno altre iniziative promozionali.

Leggi anche: Mahindra GOA Pik-Up Plus, prova su strada. Un pieno di novità

Ultima modifica: 20 ottobre 2020