Subaru Outback, le novità della sesta generazione. Pronta a tutto | VIDEO

808 0
808 0

Indistruttibile. E’ la prima parola che mi viene in mentre pensando a Subaru Outback. La grande wagon rialzata a trazione integrale non è un’auto come tutte le altre.

Lo certificano le forme, la tecnologia e la fama dopo cinque generazioni. Sempre amatissima dagli appassionati: una nicchia, ma irriducibili.

La sesta serie di Outback arriva con il passo deciso, atteso. Nuova piattaforma, la SGP, completa di sistemi di assistenza alla guida, ma sempre con la trazione integrale Subaru, la Symmetrical AWD nella sua forma migliore e il motore boxer a cilindri contrapposti.

Non ci si può confondere. Lo stile è stato rinnovato, le dimensioni sono importanti, 4,87 metri di lunghezza (Outback V è 482 cm), 1,88 di larghezza, ma altezza da terra di 21,3 centimetri.

Outback 2021, che ha un prezzo a partire da 42.750 euro, è sincera fin dal suo approccio: pronta a tutto, polivalente ed efficace anche nell’off-road leggero, ma con la vocazione di grande stradista.

Perfetta per chi ama i lunghi viaggi, in ogni condizione, con comfort, sicurezza e spazio, con un bagagliaio la cui capacità parte da 522 litri, ben al di sopra della media.

Sono tre gli allestimenti Style, 4Dventure, dotata di sedili con tessuto idrorepellente, e Premium, ma uno solo il propulsore. Il benzina a iniezione diretta  2.5 litri aspirato, un 4 cilindri contrapposti (boxer), rinnovato nel 90% dei componenti. Eroga 169 cavalli di potenza e 252 Nm di coppia. Abbinato al cambio a variazione continua (CVT) Lineartronic.

Tutto è votato alla funzionalità. Il sistema 4×4 Subaru è dotato di torque vectoring per la distribuzione della coppia sugli assi e di due modalità X-Mode per differenziare la trazione integrale su neve o fango/sabbia.

Aggiornate anche sospensioni, di tipo McPherson davanti e a doppio braccio oscillante dietro, che contribuiscono a un ottimo equilibrio tra comfort e precisione di guida. Assieme alla rigidità torsionale della piattaforma, aumentata del 70%.

L’abitacolo accoglie col nuovo sistema multimediale, chiamato Starlink. Il display in plancia da 12 pollici è disposto in verticale, gestibile alla guisa di uno smartphone (ovviamente compatibile con Android Auto ed Apple CarPlay).

La plancia è stata ridisegnata, più fruibile e rivestita in parte in pelle. L’assistenza alla guida è garantita dal sistema Subaru EyeSight, che garantisce il livello 2.

Per ogni tipo di viaggio

La sesta generazione di Outback si presenta com perfetto compromesso per viaggi (touring) e scampagnate vere e proprie (outdoor), con angoli di attacco, dosso e uscita molto interessanti: 19,7° 21° 21,6°. Mostra di avere  le carte in regola per svolgere al meglio entrarne le funzioni.

Ultima modifica: 23 febbraio 2021

In questo articolo