Studio Atac: auto elettriche non fanno risparmiare rispetto a versioni termiche

845 0
845 0

Secondo le recenti tabelle Atac, il club dell’automobile teutonico, neanche con gli incentivi le auto elettriche diventano più convenienti delle controparti dotate di propulsore termico in termini di costi chilometrici. Atac ha preso in considerazione  i costi per km degli EV presenti sul mercato tedesco, dove il governo locale concede un bonus di 4 mila euro per passare alla motorizzazione elettrica.

Confrontando i valori calcolati per una percorrenza annua di 15mila km all’anno e 4 anni di possesso, la sola Kia Soul EV risulta più vantaggiosa rispetto alla versione a motore termico con un costo per km di 0,469 euro al km, contro la Soul GDI a benzina che incide per 0,475 euro. Naturalmente le stime sono tarate sui costi del carburante in Germania.

Kia Soul EV
Kia Soul EV ha un costo per km di 0,469 euro al km secondo Atac

Per quanto riguarda la Mercedes Classe B 250e il risultato è più complesso, visto che la variante benzina B 220 4MATIC perde contro la Classe B elettrica per 0,621 euro a 0,657, mentre la B 220 a gasolio si conferma ancora una volta più conveniente, seppur di poco:  0,602 contro 0,621.

Secondo Atac, il modello che consente di risparmiare di più tra gli EV la Peugeot iOn (0,361 euro al km); quello meno conveniente la Tesla Model S 70D con 1,37 euro al km, anche in funzione della non applicabilità del bonus governativo. Il modello elettrico più venduto in Germania è ancora la Renault Zoe, che ha restituito un valore molto simile a quello della Kia Soul EV, ovvero di 0,439 euro al km. Ma è comunque più costosa rispetto alle controparti con propulsori termici, visto che Clio Energy TCe 90 a benzina e Clio Energy dCi 90 si attestano rispettivamente su 0,362 e 0,361 euro per km.

Ultima modifica: 13 febbraio 2017