SsangYong Rexton, cinque stelle nel crash test coreano

135 0
135 0

Il nuovo Rexton si è aggiudicato il massimo dei voti nel crash test condotto dal Ministero dei Trasporti Coreano. Cinque stelle su cinque nella categoria collision safety ottenute all’interno del Korean New Car Assessment Program (KNCAP) che si svolge annualmente per informare i consumatori sui livelli di sicurezza delle auto ed incoraggiare i produttori a concepire veicoli sempre più sicuri.

Certamente determinante, ai fini di questa valutazione, la dotazione di sicurezza su cui Rexton può contare: dalla configurazione “body on frame” particolarmente robusta, all’elettronica di sicurezza di ultima generazione fino ai nove airbag. A partire dalla struttura in acciaio ad alta resistenza, la vettura offre una rigidità maggiore rispetto alla concorrenza grazie al robusto telaio Quad-Frame realizzato con acciaio ultraresistente da 1,5 Gpa – il primo al mondo – ed una percentuale di acciaio ad alta resistenza dell’81,7% che migliora notevolmente la solidità della scocca e riduce al tempo stesso il peso.

La vettura è equipaggiata con ben nove airbag, tra cui uno per le ginocchia del conducente e due laterali nel posteriore, oltre a vantare importanti accorgimenti per la protezione dei pedoni.

Tra le dotazioni elettroniche di sicurezza, considerate importanti funzioni di serie su una vettura come Rexton, vi sono il sistema di assistenza alla frenata, il ripartitore elettronico di frenata e l’ABS, il controllo della trazione, la protezione attiva antiribaltamento, l’assistenza alla partenza in salita, l’attivazione automatica delle luci di emergenza in caso di frenata e il sistema di controllo in discesa.

Nuove funzionalità per l’assistenza alla guida

A queste si aggiungono nuove funzionalità di sicurezza per l’assistenza alla guida, come il sistema Forward Collision Warning (FCW), il sistema di frenata di emergenza intelligente (AEBS), il sistema di allerta cambio corsia involontario (LDW), la commutazione automatica abbaglianti/anabbaglianti (HBA), il sistema di riconoscimento della segnaletica stradale, un sistema di telecamere con visione panoramica 3D – grazie al quale il conducente ha una chiara visuale dell’area attorno alla vettura – e di un sistema di rilevamento degli ostacoli posteriori in uscita da un parcheggio.

Ultima modifica: 30 novembre 2017