Kia rilancia la mattatrice Sportage. Con il Mild-Hybrid risparmi sicuri

2500 0
2500 0

Nel 2018 Kia è stato riconosciuto per il quarto anno consecutivo come il brand con il più alto livello qualitativo negli Usa, nella classifica «Initial Quality Survey» elaborata da JD Power. Non a caso le vetture coreane, uniche sul mercato globale, portano in dote una garanzia di 7 anni o di 150 mila chilometri.

KIa Sportage 2019 prova su strada 13

Ora, dall’alto dei risultati raggiunti, Kia rilancia alla grande e proprio sul suo modello più rappresentativo. La Sportage, giunta alla quarta generazione con 5 milioni di esemplari costruiti dal 1993, propone abbinato a una motorizzazione diesel, il sistema mild-hybrid EcoDynamics+ 48V che fa risparmiare il 7 per cento di carburante.

Le parole di Giuseppe Bitti, amministratore delegato di Kia Italia

«Entro i prossimi 7 anni saranno sedici i nuovi modelli eco-compatibili. Fra cui 5 ibridi Plug-in e 5 elettrici; mentre nel 2020 debutterà un nuovo veicolo fuel-cell. Nel nostro Paese Sportage rappresenta il meglio dei valori del marchio Kia. Design iconico, tecnologie innovative e alta qualità. Tutti aspetti confermati da quest’ultima evoluzione, che grazie al nostro primo propulsore diesel mild-hybrid, al design rinnovato e a una serie di nuove tecnologie che incrementano sicurezza, comfort e praticità, ribadisce la sua leadeship».

Vediamola da vicino, dunque, questa nuova Sportage, su cui debutta il nuovo motore 1.6 U3. Ovvero, il diesel più pulito ed efficiente mai prodotto da Kia, equipaggiato con i filtri SCR (Selective Catalytic Reduction), in grado di abbattere notevolmente le emissioni di NOx e il particolato, garantendo il pieno rispetto delle nuove normative Europee E6D temp.

Il nuovo motore è disponibile nelle versioni da 115 o 136 CV. Con emissioni nominali combinate secondo i test WLTP, rispettivamente, di 145/157 g/km e 152/165 g/km.

Trazione anteriore con cambio manuale a 6 rapporti per la versione da 115 cv. E per la versione da 136 cv c’è anche la trazione integrale AWD. Dotata di cambio automatico DCT a doppia frizione.

EcoDyncamics

Per quanto riguarda, invece, il sistema mild hybrid, il nuovo propulsore EcoDynamics+ 2.0 CRDi è abbinato alla trazione integrale. E a una trasmissione automatica a 8 rapporti. Con una potenza di 185 CV e 400 Nm di coppia, le emissioni di CO2 sono pari a 174/185 g/km (dati min/max combinati secondo i test WLTP).

Invariata la gamma a benzina. Con il classico 1.6 GDI da 132 cv e il più prestazionale 1.6 T-GDI (Turbo Gasoline Direct Injection) da 177 cv. Le versioni equipaggiate con il motore T-GDI sono disponibili solo con trazione anteriore. E con cambio DCT a 7 marce.

Cesare Paroli

Ultima modifica: 1 gennaio 2019