Skoda Octavia Wagon 1.5 TSI, prova su strada del turbo benzina

478 0
478 0

Octavia è una delle inossidabili di Skoda. Forte di un successo continentale, wagon molto apprezzata per l’alto rapporto qualità/prezzo in tutti i mercati, anche a dispetto della irresistibile avanzata dei SUV.

Giustamente considerata “furba” nell’accezione più virtuosa. Ovvero vettura di qualità, garantita dal banco organi e dal’assemblaggio sempre preciso del Gruppo Volkswagen, a un prezzo ragionevole.

L’avvento a fine anno di Golf 8 cambierà le carte in tavola, anche per l’elettrificazione. Skoda Octavia Wagon resta un riferimento importante anche per il nostro mercato. Ha beneficiato di un restyling, riguardante i dettagli, pur importanti, come gli interni, ancora più curati per materiali e design, come per sedili e strumentazione, la plancia a led, i fari a led,  la calandra e i paraurti.

Un turbo benzina virtuoso

Oggetto della nostra prova una motorizzazione atipica fino a qualche anno fa per una station wagon. Spinta dal 1.5 TSI un turbo benzina a 4 cilindri, che eroga 150 cavalli e 250 Nm di coppia. Valori che permettono di viaggiare con una buona dinamica. E un interessante efficienza (anche se non paragonabile al Diesel). Il motore infatti adotta il ciclo Miller e il sistema di disattivazione dei cilindri.

Una sinergia che permette di risparmiare fino a 0,4 litri ogni 100 km. Non una fortuna, certo, ma per chi sta su percorrenze annuali medio-basse (intorno ai 10.000 km) può essere una soluzione interessante.

Può essere abbinato al cambio manuale a sei marce, o, come nel nostro caso, all’automatico a doppia frizione DSG a sette rapporti. Che rende la marcia ancora più fluida. La versione col 1.5 TSI è  disponibile sui due allestimenti top, Executive (quello in prova) e Style.

Lo spazio a bordo è notevole, anche per cinque persone, ovvero nel posto centrale posteriore (le bocchette dell’aria non danno fastidio) e per lo spazio riservato alle gambe. Octavia Wagon conferma anche un bagagliaio da grande. La capacità minima di carico è di ben 610 litri, quella massima di 1.740 litri  con gli schienali abbattuti. Col tocco “clever” della luce del bagagliaio sostituita da una più polivalente torcia estraibile.

Guida precisa, ma non noiosa

Curati anche i sistemi di guida assistita: frenata automatica, Blind Corner, Rear Traffic Allert eassistenza in parcheggio. Su strada la vettura privilegia il comfort, anche con una buona insonorizzazione, che la rende adatta, anzi ideale, per le lunghe percorrenze. Anche a pieno carico, il 1.5 benzina spinge bene, elastico. Nel ciclo combinato può avvicinarsi a una percorrenza media di 15 km/litro.

Ben sostenuto dalla piattaforma MQB, che garantisce una guida precisa e non “seduta”. Minimo il rollio, adeguato lo sterzo. Octavia Wagon si fa portare con sicurezza per strada. Facendo stare comodi tutti (disponibili anche le ospensioni adattive DCC: Dynamic Chassis Control), grazie alle carreggiate posteriori più larghe che aumentano la tenuta di strada, già notevole di partenza.

Ultima modifica: 10 giugno 2019

In questo articolo