Skoda Fabia, quando l’utilitaria diventa grande

435 0
435 0

La quarta generazione di Skoda Fabia è la nuova Segmento B della Casa Boema. La piccola, si sarebbe detto un tempo. Ma ora, con dimensioni da compatta (4,11 metri di lunghezza) offre doti di livello. E cala un tris speciale. Prezzo ragionevole, contenuti di alto livello per qualità e comportamento dinamico e motorizzazioni tradizionali che con consumi ed emissioni limitati.

Scarica ora: nuova Fabia, prezzo, listino e accessori dimensioni e motori

Le auto del Segmento B, quelle che una volta chiamavamo utilitarie sono scelta da oltre un quinto (il 22%) degli clienti italiani. Fabia IV arriverà in concessionaria a metà novembre, con prezzi da 16.900 euro per l’allestimento Ambition 65 cv e cambio manuale, fino a 22.100 euro per Fabia Style da 110 cavalli con cambio DSG, l’automatico a doppia frizione.

Presenta uno stile interno ed esterno n  evoluto e ben proporzionato. Più grande e longilinea, con un’aerodinamica molto efficiente (cd di 0,28) e i fari full led di serie. E’ sviluppata sulla piattaforma MQB-A0 del Gruppo VW: nessun legame con la precedente serie.

Accoglie bene: l’abitacolo è spazioso, accoglie con ben 94 mm in più di passo. L’abitabilità è quasi da Golf. Funzionale e gradevole la plancia. A disposizione la strumentazione con display da 10,3 pollici (di base analogica) e l’infotainment “sospeso” da 9,3 (di serie da 8 pollici) con navigatore satellitare.

Sono di serie su tutti gli allestimenti la compatibilità con Apple CarPlay e Android Auto. Pregevoli assemblaggio e materiali, con la possibilità di avere un inserto in tessuto morbido in mezzo alla plancia. Arrivano dall’alto di gamma gli ombrelli nelle portiere anteriori: una soluzione pratica.

Ma l’arma in più per la categoria sta nel bagagliaio dalla capienza da 380 litri (fino a 1.180), la migliore.

Solo benzina

Niente motore diesel, ma anche niente ibrido: scelta volta a contenere il prezzo in cambio di contenuti di sostanza. L’unico motore è il benzina da 1 litro 3 cilindri, nella nuova serie EVO, declinato in quattro versioni. Aspirato da 65 e 80 cavalli, accessibile ai neo-patentati. E turbo da 95 cv e 110 cv, quest’ultimo l’unico con la possibilità di avere il cambio a doppia frizione DSG a 7 rapporti: molto fluido.

Su strada, Fabia è un’auto pensata per essere efficiente: dotata di fondo scocca carenato e di prese di raffreddamento a comando elettronico. Non si sente la mancanza dell’ibrido, mild o full.

Nel nostro test su strada sulla versione da 95 cavalli le informazioni del computer hanno indicato un consumo di 5,3 km/litro per una percorrenza media di 18,9 km/litro. Con il pieno di 40 litri si fanno più di 700 chilometri.

Bene l‘assistenza alla guida: tra gli ADAS di serie il mantenimento attivo corsia di marcia e la frenata automatica. Ottimo  il comfort, acustico e di marcia. Fabia, dotata di sospensioni votate all’assorbimento, riesce a essere precisa anche nelle curve, grazie a telaio e sterzo di livello. E se la cava bene anche sui tragitti autostradali. Un’auto che non lascia il fianco a lacune importanti. Molto solida.

Ultima modifica: 14 ottobre 2021

In questo articolo