Sicurezza: il primo seggiolino con l’airbag integrato

507 0
507 0

L’innovazione in campo automobilistico, non trascura la sicurezza; in arrivo sul mercato il primo seggiolino con airbag integrato.

L’azienda francese Dorel ha brevettato e lanciato sul mercato, il primo modello di seggiolino dotato di airbag integrato. Il nuovo seggiolino è quanto di più tecnologico sia disponibile in commercio per la tutela della sicurezza in viaggio dei più piccoli. Questo nuovo dispositivo è in grado di proteggere in modo accurato la testa e il collo dei bambini, in caso di incidente stradale o di qualsiasi impatto che potrebbe vedere coinvolto il veicolo.

Purtroppo le recenti statistiche evidenziano un problema drammatico. Nella malaugurata ipotesi di incidente stradale, sono i più piccoli i soggetti più a rischio all’interno dell’abitacolo dell’automobile. I dati purtroppo evidenziano un elevato numero di vittime ogni anno sulle strade italiane ed europee. I decessi tra i più piccoli negli incidenti stradali sono purtroppo centinaia.

Un recente rapporto, a conclusione di uno studio condotto dall’Associazione difesa orientamento consumatori, riporta che i bambini sotto i 14 anni deceduti in conseguenza di un incidente stradale nell’anno 2015 sono stati 39. Sconcertante il fatto che il rapporto ha calcolato che nello stesso anno i bambini feriti in occasione di un incidente stradale sono stati ben 11.000; nell’anno 2016 le vittime degli incidenti stradali, tra i bambini al di sotto dei 14 anni, sono aumentate a 61 per quanto riguarda i decessi, e a 13 mila per quanto riguarda i feriti.

I dati riportati dal rapporto sono sconcertanti e allo stesso tempo preoccupanti. Per questa ragione il gruppo francese Dorel ha deciso di affrontare il problema della sicurezza dei più piccoli a bordo e tentare di risolverlo. La tecnologia della quale si serve il nuovo seggiolino prodotto da Dorel, è la stessa che viene impiegata per le cinture di sicurezza con airbag integrato.

Il nuovo seggiolino è dotato di una particolare cartuccia di anidride carbonica, che in caso di impatto del veicolo, procederà a gonfiare l’airbag, in modo delicato, utilizzando aria fredda. In questo modo l’integrità del capo e del collo del bambino verrà preservata, andando ad assorbire l’urto. L’airbag è in grado di attivarsi a bassa velocità, Quando l’urto verrà rilevato dal sistema, l’airbag impiegherà un tempo leggermente superiore ad un secondo, per gonfiarsi completamente. La fase di sgonfiaggio sarà altrettanto rapida: in questo modo, oltre a preservare l’integrità del capo e del collo del bambino, assorbendo l’urto, grazie ad una rapida procedura di sgonfiaggio, si eviterà di pregiudicare la respirazione del bambino, evitando il suo soffocamento.

Ultima modifica: 15 giugno 2018