Sebastian Vettel: la carriera del pilota tedesco

650 0
650 0

Trent’anni d’età, 10 anni in formula 1, 4 mondiali vinti numeri di tutto rispetto per il pilota tedesco appassionato di caschi.

Sebastian Vettel sin dal suo debutto datato 2007 ha mostrato la stoffa di quello che è un campione, la stoffa di uno che lotta fino alla fine per ottenere un piazzamento e i numeri da lui riportati fino ad ora parlano chiaro.

Sebastian Vettelm team

 

Dalla stagione 2015 ad oggi il nome di Vettel è legato alla Ferrari, corre per il team italiano e sta per concludere la sua terza stagione rossa. Stagioni, queste, in cui non ha di certo brillato forse, voci di corridoio, a causa di mezzi non esattamente all’altezza di quelli degli avversari. Ma i piazzamenti ottenuti fanno ben sperare per le stagioni a venire.

Il suo nome è stato legato per anni, parecchi, a quello della Red Bull; il debutto nel 2007 in Formula 1 lo vede alla guida di un’auto del team Toro Rosso, il luogo è il GP del Giappone a Osaka, ai piedi del monte Fuji.

Riconfermato alla Toro Rosso nel 2008, riesce a ottenere dei buoni piazzamenti anche se non riesce a brillare come sperava. Diventa il pilota più giovane della storia a salire 1° sul podio al GP d’Italia dello stesso anno (titolo che conserverà fino al 2016).

Nel 2009 ottiene sempre più numeri importanti con una nuova auto nata sotto la stessa stella della precedente: la Red Bull. Si tratta di una sorta di stagione di collaudo preparatoria a quelle che saranno considerati fino a ora i culmini della sua carriera, ossia le stagioni 2010, 2011, 2012, 2013 dove vince i mondiali.

Questi 4 anni consecutivi lo vedono diventare campione del mondo incontrastato, mettendo in evidenza un rapporto auto / pilota che fa da esempio.

Il 2014 porta risultati non troppo positivi, una stagione che segna una svolta decisiva nella carriera del pilota per l’anno successivo.

Le stagioni 2015, 2016 e 2017 sono gli anni in rosso, gli anni in Ferrari dove però i risultati sperati non sono arrivati, qualche buon piazzamento che non rispecchia sicuramente le aspettative iniziali.

Sebastian Vettel stipendio

 

Come si può immaginare gli stipendi dei piloti di formula 1 sono rappresentati da cifre letteralmente da capogiro, cifre che sono molto al di sopra di qualsiasi considerazione umana.

Per la stagione 2017 come stipendio del pilota tedesco è stata ufficializzata la cifra di 28,4 milioni di euro, in confronto i 142.000,00 euro netti di Wehrlein sembrano letteralmente spiccioli.

Uno sguardo ai dati ufficiali delle cifre incassate dai piloti mette in evidenza come si tratti di numeri molto alti.

Ultima modifica: 27 dicembre 2017