Seat Leon arriva sul mercato, tecnologia anche ibrida e stile | VIDEO

710 0
710 0

¡Aquí está el León! La quarta generazione della compatta spagnola offre contenuti di alto livello, a tuto tondo. Tecnologia, stile, motorizzazioni, nuova in tutto e al vertice. Il Marchio spagnolo, dopo i record di vendita globali nel 2018 e 2019 (574.100 vetture) rilancia con il suo cavallo di battaglia.

Seat Leon, la quarta generazione arriva in Italia. Anche ibrida 45

Leon è parente sempre più stretta nell’eccellenza tecnica di Golf 8 e di nuova Audi A3 Sportback sotto il vestito, ma offre un design personale. Più sportivo delle nuove compatte del Gruppo VW, grazie ai nuovi fari a led anteriori.

Cresce nella stazza (+9 centimetri), ma è più bassa e aerodinamica. L’abitacolo presenta una plancia interamente digitale: un salto generazionale. Seat lo chiama Digital Cockpit, comprende due schermi: da 10,25 pollici per il cruscotto della strumentazione e da 8,25 pollici per il reparto multimedia (in opzione da 10” pollici con il raffinatissimo Retina display).

La nuova piattaforma del Mib3 permette una velocità di elaborazione dei dati eccezionale e con la eSim integrata e una connessione della vettura. Buone nuove anche per quanto riguarda i sistemi di assistenza alla guida, ricorrendo agli accessori a richiesta, possono offrire la guida assistita di livello 2, che controlla e interviene, in cambio di direzione, sterzata,  frenata e accelerazione, in caso di distrazione del guidatore.

Il piatto forte di Leon IV è l’offerta di motori, completa e pragmatica. Nessun 100% elettrico, non ancora completamente polivalente, ma cinque alimentazioni: benzina, diesel, metano, mild hybrid e plug-in hybrid.

I benzina, 1.0, 1.5 e 2.0 litri, vanno da 90 a 190 cavalli. I Diesel sono gli efficientissimi 2 litri da 110 e 150 cavalli. A metano c’è il 1.5 da 130 cv, che con 17 euro di spesa promette 440 km di autonomia a gas naturale.

Il vertice della gamma al momento è il 1.5 con eTSI: l’ibrido leggero, dotato del sistema da 48 Volt, che unisce le prestazioni di un “duemila” a efficienza e soprattutto è un “passaporto” omolgato contro i blocchi della circolazione. C’è anche in versione a 1.0 litro e 110 cv. La versione più potente, non ancora a listino, sarà alla spina. La Leon plug-in, con motore 1.4 TSI e propulsore elettrico, capaci di una potenza di sistema di 204 cavalli e un’autonomia a batteria da 60 km, oltre a quella ibrida.

Leon IV, quattro allestimenti Style, Business, XCellence e d FR

Due le carrozzerie, berlina compatta a cinque porte e wagon dinamica SportsTourer, lunga 4,64 metri (bagagliaio da 640 litri).

Leggi anche: Listino prezzi nuova Leon

Quattro gli allestimenti disponibili:  Style, Business, XCellence, votato al lusso, e lo sportivo FR. Entrambi con lo stesso prezzo, ma con caratteristiche specifiche.

Offrendo un gamma così ampia, anche la forbice dei prezzi è vasta. Si parte dai 19.500 euro per la 1.0 turbo benzina da 90 cavalli per arrivare ai 30.800 euro per la 2.0 Diesel da 150 cavalli con cambio automatico a doppia frizione a sette marce. Sono disponibili formule di noleggio a lungo termine. Per esempio la versione ibrida top di gamma parte da 219 euro al mese, con 5.300 euro di anticipo. Un ventaglio molto ampio: ma oltre alla sostanza Leon è nata anche per affascinare.

Seat Leon IV, la galleria fotografica

Ultima modifica: 8 giugno 2020

In questo articolo