Sauber: la storia dei piloti della scuderia

62 0
62 0

La storia dei principali piloti del team Sauber di Formula 1 annovera nomi famosi come Frentzen, Felipe Massa, Giancarlo Fisichella e Kimi Räikkönen. La scuderia svizzera, infatti, ha debuttato nella massima categoria nel 1993. Negli ultimi venticinque anni, le monoposto elvetiche sono state via via equipaggiate con motori Mercedes, Ford, Ferrari e BMW. Dalla prossima stagione, la Sauber monterà propulsori Alfa Romeo. Il marchio italiano tornerà quindi alla Formula 1 dopo un’assenza durata trent’anni.

Heinz-Harald Frentzen

Nato in Germania nel ’67, Frentzen ha gareggiato in Formula 1 per una decina di anni iniziando proprio alla Sauber nel 1994. Il primo compagno di scuderia è stato Wendlinger. Il primo podio è arrivato l’anno successivo, con un terzo posto al Gran Premio d’Italia. Nonostante i suoi ben nove ritiri durante il 1996, Frank Williams lo ingaggia per la stagione seguente. Dopo un’esperienza presso la Jordan e la Arrows, Frentzen ritorna alla Sauber nel 2003. Al termine di una serie di gare positive, il pilota ha scelto comunque di lasciare la Formula 1.

Felipe Massa

La lunga carriera di Felipe Massa in Formula 1 si è svolta soprattutto in Ferrari e in Sauber. Gli esordi sono sotto le insegne della scuderia elvetica nel 2002, quando Felipe è ventenne. La prima stagione non fu molto fortunata e il miglior risultato fu un quinto posto ottenuto al Gran Premio di Spagna. Nell’anno seguente inizia il sodalizio con la casa di Maranello di cui diventa collaudatore. Il ritorno in Sauber, prima degli anni in Ferrari, lo vede gareggiare al fianco di Giancarlo Fisichella.

Giancarlo Fisichella

Il nome del celebre pilota italiano è stato legato, per il solo 2004, alla Sauber e al brasiliano Felipe Massa. Nel complesso la stagione non è stata eccezionale, ma la monoposto C23 ha regalato anche qualche soddisfazione e un certo numero di punti conquistati. Per non parlare di un discreto undicesimo posto nella classifica piloti.

Kimi Räikkönen

Anche per il pilota finlandese Kimi Räikkönen, la Sauber si conferma il trampolino di lancio per una luminosa carriera. Il debutto in Formula 1, infatti, avviene nel Gran Premio d’Australia e lascia tutti di stucco. Kimi conquista il suo punto mondiale oltre un ottimo sesto posto. Colui che venne definito “uomo di ghiaccio“, non tanto per le origini nordiche, ma per i modi freddi e distaccati, dimostrò proprio in quella occasione l’estrema capacità di gestire la tensione pre-gara. Basti pensare che si racconta che il pilota finlandese si sia addirittura addormentato in macchina pochi minuti prima della partenza.

Ultima modifica: 27 dicembre 2017