Renault, Senard presidente e Bolloré direttore generale

337 0
337 0

Rivoluzione Renault. Dopo le dimissioni di Carlos Ghosn, il consiglio di amministrazione della Casa francese si è riunito questa mattina per istituire la nuova governance. La riunione ha proclamato Jean-Dominique Senard come nuovo presidente. Quest’ultimo ha poi nominato come direttore generale Thierry Bollorè.

Thierry Bollorè

Una delle decisioni più importanti dell’assemblea è stata quindi quella di dividere le due cariche di presidente e direttore generale fra due persone. Come si legge nella nota, “il cda auspica espletare un’attiva supervisione del funzionamento dell’Alleanza e decide di affidare al suo Presidente la piena responsabilità della direzione dell’Alleanza per conto di Renault, in stretto rapporto con il Direttore generale“.

Jean-Dominique Senard

Quello dell’Alleanza con Nissan e Mitsubishi è un tema decisamente sensibile. Questi due mesi successivi all’arresto di Ghosn sono stati molto tesi sul piano dei rapporti con i partner giapponesi, Nissan in particolare. Senard, si legge sempre nella nota, “sarà il principale interlocutore del partner giapponese e degli altri partner dell’Alleanza per ogni discussione relativa all’organizzazione e all’evoluzione dell’Alleanza. Egli proporrà al Consiglio di amministrazione ogni nuovo accordo relativo all’Alleanza che giudicherà utile per l’avvenire di Renault. Sua missione sarà essere il principale rappresentante di Renault negli organi direttivi dell’Alleanza e presso Nissan, laddove Renault dispone di un diritto propositivo“.

Ultima modifica: 24 gennaio 2019