RC auto, in Italia costa 91 euro in più rispetto all’Europa

537 0
537 0

Con la presentazione della “Relazione sull’attività svolta dall’Istituto nel 2020”, l’IVASS ha aggiornato i dati sul confronto tra Italia e i principali Paesi europei (Francia, Spagna, Germania e Regno Unito) relativo al premio medio netto RC Auto.

L’ultimo valore disponibile, quello relativo al 2019, riporta un differenziale di prezzo (o gap) tra Italia e gli altri Paesi di 91 euro, che si riflette in una spesa maggiore per i cittadini italiani. Un lato positivo però c’è ed è espresso nella Tabella.

Il gap si sta riducendo progressivamente. E si è più che dimezzato dal 2011, quando la differenza era di 206 euro.

RC auto, in Italia costa 91 euro in più rispetto all'Europa
RC auto, in Italia costa 91 euro in più rispetto all’Europa

L’analisi di Segugio.it

Sempre secondo IVASS, la principale spiegazione deriva da un maggior costo medio dei sinistri. Ovvero +88 euro rispetto alla media degli altri Paesi.

Cosa può fare quindi un assicurato per risparmiare sulla propria polizza assicurativa e per ridurre questo gap?

Una risposta potrebbe essere confrontare le assicurazioni online. E cambiare compagnia orientandosi su un assicuratore diretto. Nel bollettino Iper sul quarto trimestre 2020, l’IVASS segnala come tutti i canali distributivi registrino un calo del premio medio rispetto al quarto trimestre 2019. Ma la riduzione più marcata si rileva sul canale diretto.

Inoltre, negli ultimi 3 mesi del 2020, il differenziale di prezzo tra canale distributivo più e meno costoso, rispettivamente agenzie e imprese dirette, risultava pari a circa 47 euro. In questo modo il consumatore ha un’alternativa semplice e veloce per dimezzare il divario rispetto agli altri Paesi europei. Un fattore da tenere sempre controllato.

Leggi ora: le altre news su Segugio.it

Ultima modifica: 29 luglio 2021