RC auto, continua la discesa dei prezzi, ma per un milione di italiani sono forti aumenti nel 2022

778 0
778 0

Continua il calo dei prezzi RC Auto che a Novembre 2021 segnano un nuovo minimo storico a quota 335,3€, con un calo dell’1,1% rispetto ad Ottobre. Nel confronto annuale si registra una riduzione dell’11,9%. È la fotografia scattata dall’Osservatorio Assicurativo Auto di Dicembre 2021 elaborato da Segugio.it, leader nella comparazione assicurativa in Italia, relativa all’andamento a livello nazionale dei prezzi RC.

La motivazione principale sottostante a questa caduta dei prezzi è la riduzione degli incidenti stradali, conseguenza diretta della riduzione della circolazione determinata dal Covid-19. Come evidenziato in Tabella 1, dall’Osservatorio di Segugio.it risulta che la frequenza dei sinistri dichiarati nel 2021 tra gli automobilisti già assicurati con bonus-malus si attesti al 3,1%, con un netto calo rispetto al 4,6% registrato nel 2019. Questo gruppo di automobilisti si troverà a dover affrontare significativi aumenti sul costo della polizza RC nel 2022.

Segugio.it ha svolto un’analisi per valutare l’impatto monetario di questi rialzi sulla spesa assicurativa. Il rincaro per singola polizza può essere identificato nel differenziale di premio fra sinistrati e non sinistrati, ossia quanto paga in più un automobilista che ha causato un sinistro con colpa, rispetto a chi non ne ha causati. Questo differenziale a Novembre 2021 è di circa 179€. Considerando che il parco auto assicurato si aggira intorno ai 32 milioni di autovetture, Segugio.it stima un aumento complessivo per tutti i consumatori interessati oltre i 170 milioni di euro, come evidenziato in Tabella 2.

 

Le Regioni che rischiano aumenti

Questi aumenti colpiranno tutti gli automobilisti che hanno causato un incidente, ma vi saranno delle differenze sul territorio. Come evidenziato in Tabella 3, saranno gli automobilisti di Liguria, Umbria e Trentino-Alto Adige a subire mediamente più aumenti, considerando che in queste Regioni la frequenza di sinistri è rispettivamente del 4,2%, 4,2% e 3,8%. Le Regioni dove invece sono stati dichiarati in media meno incidenti con colpa sono la Campania (2%), il Molise (2,3%) e la Basilicata (2,3%).

Leggi ora: tutte le news di Segugio.it

 

Ultima modifica: 15 dicembre 2021