Si può rateizzare il pagamento assicurazione auto

420 0
420 0

Il pagamento dell’assicurazione auto è tradizionalmente una  voce di costo onerosa per i proprietari di veicoli a motore. E non allevia di molto l’onere la facoltà di provvedere al dovuto avvalendosi della formula semestrale. Le società del settore hanno recentemente introdotto la possibilità di rateizzare il pagamento dell’assicurazione auto per permettere agli utenti di gestire al meglio l’incombenza. Un modo anche per ridurre la quota di insolvenza con il rischio che circolino mezzi privi di copertura.

Pagare l’assicurazione auto a rate: ecco come si fa

La soluzione è un sistema già ampiamente utilizzato per altri beni. Le polizze assicurative, infatti, come qualsiasi altro prodotto sono acquistabili prevedendo la liquidazione a scadenze prefissate. Tale prerogativa è stata notevolmente favorita dall’ingresso nel mercato delle assicurazioni di realtà specializzate come gli istituti di credito. Di fatto il versamento degli oneri relativi alla copertura Rca si trasforma in un prestito. Ai clienti viene data la possibilità di rateizzare il premio su un arco temporale esteso, anche all’intera stagione se si ritiene. Sono molteplici le formule attuabili in funzione delle esigenze personali.

La più diffusamente praticata è quella dell’addebito pre autorizzato sul conto corrente dell’assicurato. Una trattenuta mensile o comunque periodica che garantisce le parti rispetto a possibili dimenticanze o insolvenze. Alcuni operatori consentono anche i versamenti liquidi con bollettini precompilati, ma si tratta di un’opzione residuale. Sul piano operativo muta semplicemente il circuito dei pagamenti: invece di indirizzare le somme direttamente alla compagnia assicurativa, gli introiti transitano per le società di crediti (finanziarie o simili) che anticipano le somme incassando a loro volta una quota a titolo di interessi. Quest’ultima ricade chiaramente sull’assicurato ma l’ammontare mensile è solitamente di piccola entità e dunque sostenibile. L’opzione rateale è solitamente riservata a titolari di rapporti di lavoro a tempo indeterminato o comunque subordinata alla garanzia di solvibilità del richiedente.

Vantaggi e svantaggi della rateizzazione

I pro sono evidenti: pagare a rate l’assicurazione della propria auto significa dilazionare nel tempo un onere che altrimenti potrebbe rivelarsi eccessivamente gravoso, finendo anche per creare problemi di contemporaneità con altre scadenze. Esborsi che invece diventano decisamente gestibili grazie al frazionamento mensile.

Al tempo stesso è opportuno sottolineare che la rateizzazione ha un prezzo. Quello degli interessi praticati dalla società creditizia che fa da intermediaria. Ma anche su questo fronte l’evoluzione della formula ha fatto sì che i maggiori costi siano ridimensionati o persino neutralizzati dalle promozioni commerciali delle compagnie. La crescente liberalizzazione del mercato ha infatti favorito il moltiplicarsi di incentivi al passaggio tra società concorrenti che non di rado offrono polizze rateizzate senza aggravio di interessi. Una circostanza che rende ancora più importante verificare preventivamente le condizioni contrattuali delle singole offerte.

Ultima modifica: 25 giugno 2020