ProCeed, Kia rilancia la wagon sportiva. Spazio e turbo di ultima generazione

847 0
847 0

Non solo SUV. La casa coreana Kia va controcorrente e dopo aver presentato la nuova versione del suo cavallo di battaglia Sportage, il crossover giunto alla quarta generazione e considerato il modello iconico del marchio che ora in gamma avrà anche un diesel mild-hybrid, punta le sue carte anche sulla ProCeed. Ovvero una moderna wagon sportiva (tecnicamente shooting brake), presentata in forma statica in prima mondiale a Barcellona.

Quando si sono alzati i veli sul nuovo modello, abbiamo constatato quanto il gruppo coreano sia riuscito negli ultimi anni a «europeizzare» i suoi prodotti. Xhe sono progettati e disegnati nel quartier generale Kia di Francoforte, secondo lo slogan del brand: «The power to surprise». Cioè il potere di stupire. Design innanzitutto, dunque, accompagnato da tecnologia e comfort.

Kia Sportage, la prova di QN Motori

Gli spazi interni della ProCeed sono generosi e comfortevoli, mentre le linee esterne sottolineano la sportività del modello. La «Pro», che si richiama nettamente alla concept car esposta da Kia all’ultimo Salone di Francoforte poco meno di un anno fa, entrerà a far parte della famiglia Ceed (ora senza apostrofo) che annovera anche la GT, la Sportwagon, oltre alla classica 5 porte a due volumi.

La ProCeed sarà messa in vendita nel primo trimestre del 2019. I prezzi ancora non sono stati comunicati e i propulsori, di cui ora parleremo, rispettano già la normativa euro 6d-temp, che entrerà in vigore nel settembre 2019, dunque sono aggiornatissimi.

Un Diesel speciale

I motori, dunque, sono tre benzina e uno diesel, tutti turbo. Si comincia con il tre cilindri 1.0 da 120 cv, poi i quattro cilindri 1.4 da 140 cv e 1.6 da 204 cv. Il diesel è un 1.6 common rail da 136 cv con 280 Nm di coppia col cambio manuale e 320 Nm con cambio automatico. Il cambio manuale è a 6 marce, mentre quello automatico a doppia frizione ha 7 rapporti.

Da notare che il bagagliaio della «Pro», di 594 litri, è maggiore del 50 per cento rispetto a quello della 5 porte. E leggermente inferiore a quello della wagon, che è di 625 litri. Nel vano carico c’è un doppio fondo e, ovviamente, lo spazio può aumentare abbattendo i sedili posteriori. A richiesta c’è anche l’apertura automatica del portellone.

Due schermi per l’infotainment, da 7 o da 8 pollici, a seconda degli allestimenti, compatibili con Android Auto e Apple CarPlay. Di serie il sensore crepuscolare, il sistema keyless e l’integrazione Bluetooth per smartphone. Mentre a richiesta è disponibile un impianto audio JBL Premium.

Le vetture equipaggiate con cambio automatico dispongono del Drive Mode Select. Cioè il selettore che può cambiare le modalità di guida e come optional, dello Smart Cruise Control con funzione Stop&Go. La ProCeed sarà mostrata al grande pubblico all’imminente Salone di Parigi dal 4 al 14 ottobre.

Kia, garanzia di qualità

Infine, per chi fosse ancora scettico sulle potenzialità del marchio coreano, basti dire che nel 2018 Kia è stato riconosciuto per il quarto anno consecutivo come il brand con il più alto livello qualitativo negli Stati Uniti. Questo, nella classifica «Initial Quality Survey» di JD Power, società indipendente d’analisi specializzata sull’automotive. E se lo dicono gli americani…

Cesare Paroli

Ultima modifica: 1 ottobre 2018

In questo articolo