Porsche Panamera, nuovi modelli ibridi fino a 700 cavalli di potenza

366 0
366 0

Porsche Panamera, arrivano le super ibride plug-in che completano la gamma. Al vertice assoluto la Panamera Turbo S E-Hybrid da 700 cavalli di potenza di sistema (514 kW) e 870 NM di coppia.

E’ la versione più potente del modello, grazie all’abbinamento di un propulsore V8 biturbo da 4 litri con potenza di 420 kW (571 CV) a un motore elettrico da 100 kW (136 CV).  L’autonomia in modalità elettrica è incrementata fino al 30% (a 50 chilometri)  grazie all’inserimento di una nuova batteria da 17,9 kWh e a modalità di guida ottimizzate.

Panamera Turbo S E-Hybrid Executive
Panamera Turbo S E-Hybrid Executive

Su Panamera 4 E-Hybrid, la unità elettrica è integrata, come in precedenza, da un motore V6 biturbo da 2.9 litri con potenza di 243 kW (330 CV), per una potenza complessiva erogata di 340 kW (462 CV).

Panamera 4 E-Hybrid
Panamera 4 E-Hybrid Sport Turismo

La gamma Panamera è completata dalla 4S, che eroga una potenza di 324 kW (440 CV) e beneficia inoltre di tutte le ulteriori ottimizzazioni apportate nell’ambito dell’ultimo restyling della Panamera a livello di telaio, design, equipaggiamenti e sistema di infotainment.

Panamera 4S
Panamera 4S

I prezzi in Italia delle nuove Panamera

  • Turbo S E-Hybrid  da 196.144 euro.
  • Turbo S E-Hybrid.
  • 4 E-Hybrid a partire da 117.088 euro.

Il triplete ibrido 

Porsche propone ora per la prima volta tre modelli Panamera ibridi plug-in, ciascuno in tre versioni: berlina sportiva, Executive (con passo allungato) e Sport Turismo.

Il motore elettrico è integrato nel cambio PDK a doppia frizione e otto rapporti ed eroga, come in precedenza, 100 kW (136 CV) di potenza e una coppia massima di 400 Nm. Abbinato ai diversi propulsori endotermici disponibili per questa gamma,  garantisce prestazioni di guida. Dotata del pacchetto Sport Chrono di serie e di un propulsore V8 biturbo da quattro litri che ora sviluppa una potenza di 420 kW (571 CV) invece di 404 kW (550 CV), la nuova Panamera Turbo S E-Hybrid accelera da 0 a 100 km/h in 3,2 secondi, vale a dire 0,2 secondi in meno del modello precedente. La vettura raggiunge una velocità massima di 315 km/h, incrementata di 5 km/h rispetto a prima. La Panamera 4 E-Hybrid impiega soltanto 4,4 secondi (- 0,2 s) per raggiungere i 100 km/h con partenza da fermo e si spinge fino a una velocità di 280 km/h (+ 2 km/h).

La capacità lorda della batteria ad alto voltaggio è stata aumentata da 14,1 a 17,9 kWh adottando celle ottimizzate, mentre le modalità di guida sono state ottimizzate nell’ottica di un recupero energetico ancora più efficiente.

La nuova Panamera Turbo S E-Hybrid vanta un’autonomia in modalità puramente elettrica fino a 50 km secondo il ciclo WLTP EAER City (ciclo NEDC: fino a 59 km), mentre con la Panamera 4 E-Hybrid è possibile percorrere fino a 56 km a zero emissioni locali secondo il ciclo WLTP EAER City (ciclo NEDC: fino a 64 km).

Per i modelli ibridi plug-in di Porsche si consiglia la ricarica a casa attraverso una presa domestica standard o una presa di alimentazione. Grazie al Porsche Mobile Charger di serie è possibile disporre di una potenza di carica fino a 7,2 kW, a seconda del modello. La batteria può essere ricaricata anche presso le colonnine pubbliche utilizzando un cavo Mode 3.

Look rivisitato e connettività potenziata

La nuova Panamera 4S, sempre alimentata da un motore V6 biturbo da 2.9 litri e 324 324 kW/440 CV, accelera da 0 a 100 km/h in 4,1 secondi (- 0,1 s) con il pacchetto Sport Chrono. La velocità massima raggiunta è di 295 km/h (+ 6 km/h). La 4S beneficia di tutti gli interventi di ottimizzazione realizzati nell’ambito del più recente aggiornamento del modello ed è equipaggiata di serie con il frontale Sport Design che in precedenza era disponibile solo su richiesta. La nuova sezione anteriore si distingue per la griglia più accentuata delle prese d’aria e per le prese d’aria laterali maggiorate, oltre che per i proiettori dal design monolinea. I

l frontale di nuova progettazione della Panamera Turbo S E-Hybrid si distingue per i doppi moduli a ‘C’ delle luci anteriori, tipicamente Turbo, e per le prese d’aria laterali maggiorate. La fascia luminosa sul retro della vettura è stata reinterpretata e ora scorre senza soluzione di continuità lungo il cofano del bagagliaio seguendone il profilo. Le dotazioni disponibili su richiesta includono i gruppi ottici posteriori Exclusive Design oscurati con funzione Coming Home-Leaving Home dinamica, tre nuovi cerchi da 20 e 21 pollici e due nuovi colori per la carrozzeria (rosso metallizzato Cherry Metallic e marrone metallizzato Truffle Brown Metallic).

Il sistema Porsche Communication Management (PCM) vanta una maggiore risoluzione dello schermo. E include nuove funzioni e servizi digitali. Come il comando vocale online ottimizzato Voice Pilot, il servizio Risk Radar con aggiornamenti sui segnali stradali e i pericoli presenti sul percorso, l’Apple CarPlay wireless e numerosi altri servizi Porsche Connect.

Maggiori prestazioni e più comfort

I sistemi del telaio e di controllo  sono stati tarati per garantire sportività e comfort. In alcuni casi è stata adottata una strategia di regolazione del tutto nuova. Una generazione inedita di sistemi di controllo dello sterzo e nuovi pneumatici garantiscono migliori prestazioni laterali e maggiore precisione.

Panamera Turbo S E-Hybrid include nella dotazione standard tutti i sistemi di controllo e di regolazione del telaio attualmente disponibili.

Come il PDCC Sport di regolazione attiva del telaio e stabilizzazione elettromeccanica dei movimenti di rollio con Porsche Torque Vectoring Plus (PTV Plus). E ancora  l’asse posteriore sterzante con Power Steering Plus. E l’impianto frenante in carboceramica Porsche Ceramic Composite Brake (PCCB) per le massime prestazioni.

Ultima modifica: 27 ottobre 2020

In questo articolo