Porsche 911 GTS, test su strada. Brividi a 300 all’ora e curve disegnate

1850 0
1850 0

Porsche 911 GTS: quando si parla di emozioni legate alla guida, coinvolgenti e appaganti, viene spontaneo pensare a grandi marchi che racchiudono storia e modernità. Porsche, indiscutibilmente, rientra in questa categoria, con vetture in grado di unire prestazioni eccezionali, ma anche agevole da domare nell’uso quotidiano.

I nuovi modelli Porsche 911 GTS esprimono la sintesi di una super sportiva ricca di fascino, che attira subito lo sguardo per quella sua presenza scenica inconfondibile, nascondendo sotto la carrozzeria qualità di altissimo spessore.

Nel nostro test drive da Milano a Sirmione su alcuni tratti storici della Mille Miglia, tra autostrade e saliscendi, il caratteristico timbro rauco del sei cilindri turbo, amplificato dallo sarico sportivo, irrompe a richiesta in modalità Sport e Sport Plus, facendo salire l’adrenalina. Ma poi il motore torna tranquillo e silenzioso se viaggi senza strappi, nei limiti di velocità previsti.

Le prestazioni e i numeri sono poi davvero notevoli. Nelle cinque versioni Gts (in tutto 19), Carrera (trazione integrale o posteriore), Targa, con carrozzeria Coupé (prezzo da 130 mila) e Cabrio, i cavalli erogati sono 450, si raggiungono in 100 km in soli 3”6, con una velocità massima di 312 km/h. Un impianto frenante potentissimo, e una riduzione dei consumi rispetto al precedente motore. Soprattutto se il cambio è quello a doppia frizione PDK (volendo c’è anche quello manuale con un risparmio di 4.245 euro). Che permette anche una gestione delle vettura ancora più semplice e divertente.

Infatti uno degli aspetti più sorprendenti nel guidare questa supercar è proprio quel senso di totale e continua sicurezza. Che non ti abbandona mai, anche ad alte velocità, oltre ad una facilità di guida eccezionale.

Porsche 911 GTS, come va

Verrebbe da dire provare per credere. Ma ovviamente siamo nel campo di una automobile che si affaccia sul mercato a partire da 138mila euro (Carrera 4), fino ai 151 mila della Targa 4 (182 mila full optional). Auto esclusive, raffinate e cattive, eleganti e sportive. La possibilità della trazione integrale sostiene una guida anche più vivace. Con una perfetta linearità, ad esempio in curva, e una aderenza al suolo rassicurante.

Naturalmente anche gli interni sono in linea con la qualità della 911 GTS. Finiture curate e pure costose, ma è il comportamento stradale di questa vettura che permette di andare oltre certi dettagli. Non quelli però legati alla sicurezza, con un’ampia offerta di assistenza soprattutto nelle prestazioni più elevate. E configurazioni legate ad esigenze personali. Con il Tempostat, ad esempio, l’auto frena gradualmente quando la vettura, in discesa, supera la velocità impostata. E non manca l’assistenza negli improvvisi cambi di corsia.

Ultima modifica: 30 gennaio 2018