Porsche 911 GT2 RS Clubsport, 700 cavalli per 200 esemplari da pista

269 0
269 0

L’assoluta protagonista Porsche del Salone di Los Angeles è sicuramente l’ottava generazione della 911. La Casa tedesca ha però presentato anche la 911 GT2 RS Clubsport. Ossia la versione da pista della sportivissima GT2 RS. Con 700 cavalli sotto il cofano, saranno 200 gli esemplari prodotti.

La tecnologia di questa auto da corsa si basa su quella della 911 GT2 RS. Le due supercar condividono infatti lo stesso motore, il sei cilindri biturbo da 3.8 litri. La potenza di 700 cavalli viene trasmessa alle ruote posteriori dalla trasmissione dual clutch a 7 rapporti. I cambi di marcia, come su ogni altra versione corsaiola della 911, avvengono attraverso gli ergonomici paddle sistemati dietro il volante.

Il sistema frenante è formato da pinze a sei pistoni monoblocco in alluminio all’asse anteriore, combinate a dischi in acciaio rivettato da 390 mm. Al posteriore, le pinze sono a quattro pistoni e i dischi da 380 mm di diametro. Con un peso di 1.390 kg, la GT2 RS Clubsport è dotata degli stessi traction control e ABS della versione stradale. A seconda delle esigenze, la mappatura di questi sistemi può comunque essere modificata o possono essere esclusi.

Dalla Porsche 911 GT3 R è derivato il volante e il display a colori alle sue spalle. Da pista anche il roll-bar e il sedile in carbonio con cinture di sicurezza ancorate in sei punti. La 911 RS Clubsport è già ordinabile a partire da 405 mila euro. Le consegne inizieranno nel maggio 2019 nell’ambito di eventi esclusivi.

Ultima modifica: 29 novembre 2018

In questo articolo