Porsche 718 Cayman GT4 Clubsport. Belva da pista ecosostenibile | VIDEO

853 0
853 0

Porsche 718 Cayman GT4 Clubsport, ecco la belva da pista. Si tratta di un modello non omologato per l’uso stradale.

Realizzato per gli appassionati della guida in pista, disponibile in due versioni. “Track Day” (134.000 euro più tasse) per i piloti amatori e “Competition” (157.000 euro, tasse escluse) per le competizioni, nazionali e internazionali.

Una variante estrema, per avere la migliore prestazione sul giro veloce, con la massima guidabilità e realizzata con criteri di sostenibilità per i materiali. Un netto salto in avanti per questa versione, che arriva a tre anni dalla precedente.

Porsche 718 Cayman GT4 Clubsport: fibre naturali

Prima auto da corsa di produzione a presentare parti della vettura realizzate in materiale composito con fibre naturali. Quali le portiere e l’alettone posteriori, realizzati con una fibra organica, realizzata da sottoprodotti agricoli quali lino o canapa, che hanno proprietà paragonabili alla fibra di carbonio.

Il motore in posizione centrale è invece l’evoluzione di un classico. Il boxer sei cilindri aspirato di 3,8 litri guadagna 40 cavalli e arriva a erogare una potenza di 425 cavalli, con una coppia di 425 Nm. Abbinato a un cambio a doppia frizione a 6 rapporti.

Trazione posteriore con bloccaggio meccanico del differenziale, sospensioni derivate dalla 9111 GT3 Cup, impianto frenante con dischi in acciaio da 380 millimetri: una dote speciale.  Gli ammortizzatori sulla Clubsport sono regolabili il tre fasi.

Il peso di questa versione è limitato a 1320 kg, dispone di un serbatoio da 115 litri. La precedente serie è stata consegnata in 421 esemplari. L’obiettivo ovviamente è di alzare l’asticella.

Ultima modifica: 4 gennaio 2019

In questo articolo