Peugeot 308 restyling alla prova su strada. La sostanza c’è tutta

7253 0
7253 0

La sostanza è la caratteristica del restyling di metà carriera della Peugeot 308. La compatta francese del Segmento C, quello della Golf, già auto dell’anno nel 2014, si aggiorna portando in dote un carico di tecnologia. A trecentosessanta gradi, dai motori efficienti, all’infotainement, dai sistemi di assistenza alla guida al nuovo cambio automatico. Arriverà a metà settembre, con un prezzo in linea con quello attuale, a partire da poco più di 20.000 euro.

Non è una rivoluzione, perché la 308 è un’auto che su strada sin da subito è andata bene, ma un aggiornamento complessivo per rimanere al vertice.

Il design esterno è stato affinato, specialmente nei fari (anche a ful Led) e nella calandra, più sportiva. Negli interni spicca sempre il volante “piccolo”, che regala sensazioni di guida sportiva. Mentre l’icockpit regala uno schermo capacitivo da 9,7 pollici. Disponibile il navigatore satellitare 3d con gli aggiornamenti di TomTom Traffic. Ovviamente c’è la compatibilità con Mirror Link, Apple Car Play e Android Auto.

Peugeot 308 restyling – Novità per i motori

Arriva il nuovo 1.5 benzina da 130 cavalli, il PureTech 130 S&S. Dotato del Gasoline Particulate Filter. Sarà disponibile a fine 2017.

Nuovo anche il 1.5 diesel, che beneficia di oltre 20 brevetti. Il BlueHDi 130 S&S guadagna dieci cavalli (130 appunto) rispetto al 1.6 che sostituisce. Motori molto virtuosi, che non fanno sentire la mancanza di una propulsione ibrida. Gli altri sono quelli confermati dell’attuale gamma.

Otto marce

Sul 2.0 diesel da 180 cavalli della 308 GT arriva il cambio automatico EAT8 a otto rapporti. Un automatico classico, con convertitore di coppia,sviluppato dalla specialista giapponese Aisin. Che riduce in consumi del 7% e permette un’ottima elasticità.  

Caratteristiche tecniche berlina

Caratteristiche tecniche station wagon

Peugeot 308 restyling – Su strada

La 308, provata sulle montagna tra la Baviera e l’Austria, ha mostrato ottime doti dinamiche. Precisa negli appoggi, sempre sincera. Sfoggia un piacevole dinamismo, che non penalizza il confort. La piattaforma modulare EMP2 è sfruttata in una delle sue migliori applicazioni. Sia la cinque porte sia la familiare hanno un comportamento di alto livello. Surrogato dai sistemi di assistenza alla guida, che intervengono con precisione. La 308 si trova a suo agio nelle curve, dove sfodera notevoli tenuta di strada e stabilità, e anche nei trasferimenti. I motori, nuovi e non, sono tutti piuttosto generosi. Il 2.0 diesel della GT è molto progressivo, ottimamente surrogato dal nuovo cambio automatico. Peccato solo per una certa rombosità. Nel complesso la Peugeot 308 si conferma un’auto riuscita, a suo agio in tutte le situazioni.

Peugeot 308 restyling – Sicurezza al top

La nuova Peugeot 308, che mantiene le carrozzerie berlina a due volumi e station wagon, porta in dote agli ADAS, Advanced Driver Assistance Systems, introdotti dai SUV 3008 (Auto dell’anno 2017, allora è un vizio …) e 5008.

Vale la pena di elencarli.

Distance Alert (allarme rischio collisione). Active Safety Brake (frenata automatica di emergenza). Active Lane Departure Warning (sistema attivo di avviso di superamento involontario della linea di carreggiata). Time Drive Control e Driver Attention Alert (sistema di monitoraggio dell’attenzione del conducente). HighBeam Assist (commutazione automatica degli abbaglianti). Speed Limit Detection (lettura dei cartelli stradali con indicazione del limite di velocità). Adaptive Cruise Control con funzione Stop (cambio automatico) o con funzionamento fino a 30 km/h (cambio manuale). Active Blind Corner Assist (sistema attivo di monitoraggio dell’angolo cieco).

Ultima modifica: 24 giugno 2017

In questo articolo