Peugeot 3008, il SUV leader è anche ibrido

1010 0
1010 0

Gli artigli del Leone sono sempre più forti. Peugeot 3008 ha rappresentato il cambio di passo per il Marchio francese.

Successo di mercato, da bestseller, con 800.000 unità vendute, ben 100.000 in Italia. Di critica, primo Suv a vincere il premio Car of the Year nel 2017, e anche nelle competizioni, con due Dakar, nel 2017 e nel 2018, portate a casa.

Peugeot 3008, il SUV leader è anche ibrido

Il restyling di 3008 presenta carte importanti, senza stravolgere la formula di successo, stile indovinato, tecnologia e bordo, comportamento stradale di alto livello e qualità generale elevate, rinnovando un pacchetto per essere sempre concorrenziale.

Il design esibisce la nuova calandra sfumata, le “zanne” anteriori dei fari a led sullo stile di 508, 208 e 2008 e anche il posteriore è stato “affilato”. Per chi volesse più personalizzazione c’è il Black Pack, con cerchi, griglia e il logo del Leone in nero. L’abitacolo conferma la strumentazione rialzata,  l’i-Cockpit digitale da 12,3 pollici – con touchscreen fino a 10 pollici e HD – e il “volantino”, croce e delizia per molti, ma certamente distintivo, può offrire anche sellerie molto raffinate, con Nappa e Alcantara.

I sistemi di assistenza alla guida permettono il self drive si secondo livello, il massimo consentito in Italia: sensori, radar e telecamere consentono alla vettura di intervenire su acceleratore, freno e sterzo, correggendo il guidatore, che comunque ha sempre la decisione finale letteralmente in pugno.

Peugeot 3008 aggiunge il Night Vision, il visore notturno, eredità militare, che dispone di una camera termica a raggi infrarossi. La cui portata, 200 metri, a quella dei proiettori di ultima generazione e rileva la temperatura di oggetti, animali e soprattutto persone.

Leggi ora: Peugeot Night Vision, la prova di QN Motori

Gli allestimenti sono Active, Allure e GT, più tre pacchetti intermedi. Per una scelta chiara e senza troppe complicazioni dal listino accessori.

Per le motorizzazioni la scelta è ampia, in grado di soddisfare la clientela che in un Suv lungo circa 4,5 metri. Dotato di una dinamica di guida piacevole, cerca efficienza e prestazioni. Si parte col 1.2 turbo benzina tre cilindri da 130 cavalli (cambio manuale o automatico) e il 1.6 quattro cilindri da 180 CV (solo automatico a otto rapporti).

Ma la versione più apprezzata in Italia è la 3008 Diesel col 1.5 da 130 cavalli, fluida ed elastica. Specialmente con la trasmissione automatica, grazie ai 300 Nm di coppia e a una percorrenza media di 21,7 km/litro, che la rendono la più efficiente per i macinatori di strada.

Il vertice delle gamma è rappresentato dalle 3008 elettrificate ricaricabili. Si parte dalla versione a trazione anteriore, come le termiche, da 225 cavalli di potenza di sistema, erogati dal 1.6 turbo benzina e dal propulsore elettrico inserito nel cambio. La batteria da 13,2 kWh permette un raggio di azione solo elettrico di 56 km, con prestazioni, ad accumulatore carico, sportiveggianti.

Potenza green fino a 300 cavalli con trazione integrale

Lo zenit è la Hybrid4 300 e-Eat8, a trazione integrale che aggiunge un altro motore elettrico al posteriore per una erogazione complessiva di 300 cavalli. Il 4×4 può essere anche esclusivamente elettrico. Con una autonomia a batterie fino a 59 km.

Il consumo medio dichiarato è di soli 1,5 litri/100 km, ma soprattutto grazie alle emissioni di 35 g/km di CO2 entrambe le versioni rientrano negli incentivi ancora operativi (fino a 6.500 euro con rottamazione) per le vetture con emissioni da 21 a 60 g/km di anidride carbonica.

Ultima modifica: 26 maggio 2021

In questo articolo