Porsche Panamera Sport Turismo ibrida, due supercar in una. Il test

4160 0
4160 0

Nizza – Panamera Sport Turismo, ovvero l’eccellenza della shooting brake. Di cosa si tratta? Brutalmente, di una grande berlina sportiva con la coda da wagon. In modo più approfondito di una vettura versatile, rimanendo sempre nell’Olimpo di Porsche.

Cosa offre? La sportività, il prestigio e la tecnologia del Marchio, con le addizioni di cinque posti, o “4+1”, come li definisce la Casa (la Panamera berlina si ferma a 2+2) e un bagagliaio più grande. Che ha una capienza da 520 a 1390 litri.

Un modello che completa la gamma, che si pone come più polivalente rispetto alla berlina e più dinamico del SUV Cayenne, che vanta maggiore abitabilità e capacità di carico, ma meno sportività.

La Panamera Sport Turismo è la Porsche che non c’era. Mantiene dimensioni simili e imponenti, lunghezza di 5,05 metri, larghezza di 1,95, con un generoso passo di 2,95. Il tetto è più alto di 3 centimetri (143) a tutto vantaggio dell’abitabilità posteriore e del vano bagagli, che ha anche una soglia più bassa di 14 cm. E’ più facile caricare. Il design cambia molto nel posteriore, comunque reso dinamico dall’alettone adattivo sul tetto, che aiuta anche in caso di frenata.

E’ disponibile in cinque versioni, con potenze da 330 a 680 cavalli. Tre benzina col V6 e V8 turbo, ovvero la 4, la 4S e la Turbo. E ben due varianti ibride, la 4 E-Hybrid che abbina il 6 cilindri da 330 cavalli al motore elettrico da 136 cv. Per un totale effettivo di 462 e 700 Nm di coppia. E la 4 E-Hybrid Turbo S, che col V8 tocca i 680 cv. I prezzi vanno da 101 a 194mila euro.

La Sport Turismo è dotata di serie delle quattro ruote sterzanti. Sotto ai 50 km/h quelle posteriori girano in senso contrario (fino a 2,8 gradi) per dare più agilità nello stretto. Sopra gli 80 km/h invece hanno una sterzata parallela per dare ancora più stabilità quando si cerca la prestazione. La trazione è ovviamente integrale, il cambio automatico PDK a doppia frizione a otto marce. Il pacchetto tecnico è veramente esaltante (anche se lo Sport Chrono è a richiesta).

Panamera Sport Turismo, come va su strada

Testata in Costa Azzurra nei dintorni di Nizza, la Panamera Sport Turismo ha attirato la nostra attenzione nella versione ibrida da 462 cavalli e 116.000 euro di prezzo. Che di fatto, in questa versione sostituisce il modello diesel, che non è a listino. In Italia circa il 35% delle nuove Panamera è ordinato nella configurazione elettrificata (non elettrica, si badi bene).

Il rendimento della Sport Turismo, anch’essa realizzata sulla piattaforma modulare MSB, è encomiabile. Pesa 50 kg in più delle berlina, ma non si avvertono differenze. Il comportamento è da ammiraglia dinamica. Viaggia sui binari, nonostante una massa notevole, veloce anche nei tornanti stretti. Il retrotreno autosterzante è una garanzia di stabilità. E anche il comfort è irreprensibile.

A questo quadro virtuoso si aggiunge che si possono avere due ammiraglie in una. La Sport Turismo nella versione ibrida plug-in, può viaggiare solo elettrica per 50 chilometri circa e fino a 140 km/h. Ideale per il tragitto casa-ufficio. Oppure ibrida, limitando i consumi di benzina, ma sempre pronta all’occasione a scatenare una potenza da supercar nei settaggi più sportivi. Dove i 136 cavalli del motore elettrico danno ancora più brio.  La vocazione polivalente della vettura è esaltata da questa doppia anima, sempre efficiente. Il prezzo è davvero esclusivo, come i contenuti, senza dubbio.

I prezzi per l’Italia

Panamera 4 Sport Turismo

101.502 euro

Panamera 4 E-Hybrid Sport Turismo

116.158 euro

Panamera 4S Sport Turismo

124.560 euro

Panamera Turbo Sport Turismo

164.088 euro

Panamera Turbo S E-Hybrid Sport Turismo

194.604 euro

1er Essai n° 989 Porsche Panamera Sport Turismo 4 E-Hybrid

Ultima modifica: 30 ottobre 2017

In questo articolo