Opel GT X Experimental, il futuro a due passi. SUV elettrico e self drive

1034 0
1034 0

La Opel GT X Experimental è il manifesto del futuro prossimo della Casa del “Blitz”. Sintetizza il progetto Pace! Si tratta di un SUV elettrico, dotata della tecnologia di livello 3 di guida autonoma.

Ispirata al design del passato, la mitica GT di cinquanta anni fa, chiamata ai tempi la “Corvette di Opel”. Il riferimento più recente è la GT Concept del 2016.

Opel GT X Experimental

Ricarica senza fili delle batterie

Come detto non è una sportiva, ma un crossover compatto lungo 4,06 metri. Con quattro posti a bordi, motore elettrico e batteria da 50 kWh, ricaricabile wireless. Quindi anche senza cavo di alimentazione. L’autonomia annunciata è di 475 chilometri.

Opel GT X Experimental, “marchio” del Vizor

Essenziale nel design, senza orpelli, spicca per le portiere che si aprono a novanta gradi. E a “libro” o ad “armadio” per consentire la massima accessibilità. Il frontale di Opel GT X Experimental si caratterizza per il Vizor, che oltre a definire lo “sguardo”, unisce tutti i fari, il logo, i sensori e le camere necessarie per la guida autonoma.

Vizor sarà su tutte le Opel del futuro. Ci sono alcune chicche da prototipo, come le casse integrale nei poggiatesta o gli indicatori della batteria a led presenti in ogni portiera.

Opel GT X Experimental

Il sistema di guida autonomia di livello tre consiste nella possibilità di self drive totale. Guida totalmente automatica, ma con il guidatore che interviene in occasione di pericolo.

Lo schermo digitale Pure Panel informa di ogni situazione. Anche gli interni sono molto futuristici ed essenziali. Anche il volante, senza fronzoli, presenta forme semplici, con il plus dei led.

2018 Opel GT X Experimental

Ultima modifica: 22 agosto 2018

In questo articolo