Opel Astra 2022, la sesta serie è tutta nuova, per stile e tecnologia | VIDEO

3961 0
3961 0

Opel Astra, la sesta generazione è tutta nuova, per stile, tecnologia e motori. Rappresenta la sintesi del meglio che al momento il Gruppo Stellantis offre nel settore delle compatte.

Astra VI, nella versione berlina a cinque porte (sarà anche wagon) offre un nuovo design, con il frontale Vizor, ha esordito con Mokka, i motori ibridi plug-in, oltre ai Diesel e ai benzina, più spazio a bordo grazie alla piattaforma EMP2 (quella di Peugeot 308), una nuova plancia digitale e avanzati sistemi di assistenza alla guida. Arriverà sul mercato a inizio 2022, ma sarà ordinabile da dopo l’estate.

Cambia tutto, come detto, ma non la lunghezza che è di 4,37 metri (4 millimetri in più, impercettibili). Il passo invece aumenta di 13 centimetri, a 2,68 metri, garantendo una migliore abitabilità e anche la larghezza, 1,86 metri (+5 cm) permette di stare più comodi.

Nuova Astra è più filante, alta 1,47 metri (-15 millimetri) e offre un bagagliaio da 422 litri con 5 persone a bordo. Il comfort, anche sulle lunghe tratte, è garantito dai sedili certificati AGR, altra specialità di Opel, che sono più bassi di 12 millimetri e possono disporre della ventilazione, del massaggio e anche di Alcantara o pelle Nappa come rivestimento.

La piattaforma EMP2 permette una maggiore rigidità e precisione di guida e l’adozione di nuovi motori, anche elettrificati. I propulsori termici sono il 3 cilindri 1.2 litri turbo-benzina da 110 e 130 cavalli e il 4 cilindri 1.5 litri Diesel da 130 cavalli, con cambio manuale a 6 marce o automatico a otto rapporti.

Astra plug-in hybrid avrà due versioni. Spinte dal 1.6 turbo benzina e dal propulsore elettrico, con potenza di sistema rispettivamente di 180 e 225 cavalli. La batterie agli ioni di litio ha una capacità di 12,4 kWh, in grado di offrire un’autonomia solo elettrica di 50 km, oltre a quella garantita dalla marcia in ibrido.

Tra le chicche tecnologiche offerte ci sono i gruppi ottici Intelli-Lux Led con tecnologia Pixel Light con 84 diodi per ogni faro, mentre i sensori degli ADAS sono nel Vizor frontale, con altre telecamere in carrozzeria. Il sistema di assistenza alla guida di secondo livello di Opel si chiama Intelli-Drive. E’ disponibile anche l’head-up display.

L’abitacolo di nuove Astra si presenta digitale, con comandi fini in pratica per il solo climatizzatore. E’ tutto a “tocco” o a voce. La compatibilità Android Auto e Apple Carplay è wireless, la strumentazione ha uno display da 10 pollici al pari di quello dell’infotainment. Sono di fatto integrati, in quello che Opel chiama Pure Panel. Uno stile molto sobrio, ma definito e moderno.

Opel Astra hybrid, la foto ufficiali

Leggi ora: Opel Grandland restyling

Ultima modifica: 14 luglio 2021

In questo articolo