Nuova Dacia Duster, la prova su strada del Suv

1831 0
1831 0

Orgoglio Dacia. Duster è l’auto che nel 2010 ha sdoganato il Marchio. Elevandolo dalla categoria low cost con un salto di qualità per stile e alto rapporto valore/prezzo.

Il restyling della seconda generazione di Dacia Duster rilancia sulla sostanza, la praticità e la polivalenza del modello. Immutate le dimensioni, 4,34 metri di lunghezza: è un Suv del segmento C, compatto, con un prezzo da Segmento B, utilitaria, a partire da 12.950 euro.

Scarica ora: nuova Dacia Duster, il listino prezzi

Il design è stato aggiornato, con il nuovo logo, confermato la silhouette proporzionate, che comunica robustezza, con affinamenti aerodinamici che permettono una maggiore efficienza (-6 g/km di emissioni di CO2).

Nuovi la calandra, i fari a led con la firma luminosa a “Y” in orizzontale presente all’anteriore e al posteriore.

In abitacolo i comandi del cruise control sono stati spostati sul volante, più comodi. Nuovi i rivestimenti dei sedili e il poggiatesta: presenti 4 prese USB, due per la prima fila e altrettante per la seconda.

Ma soprattutto spicca il nuovo display da 8 pollici nelle versioni top, dotato di un navigatore preciso e chiaro, di compatibilità con Android Auto e Apple CarPlay anche wi-fi e la telecamera multi-view per le versioni a trazione integrale.

Versatile, pronta anche per gli spostamenti di cinque persone con un bagagliaio (478/1.623 litri) adeguato nuova Duster ha dato prova delle sue doti in un test delle campagne e nelle colline nei dintorni di Parigi.

L’offerta è di cinque allestimenti, Access, Essential, Comfort (cuore della gamma, da 16.750 euro, 17.250 euro il 100 cv a GPL), Prestige e Prestige Up, con Extreme, più sportivo e raffinato, che arriverà nel 2022.

Le motorizzazioni sono a trazione anteriore per il 90 cavalli turbo benzina, il 100 cavalli turbo a GPL (il 67% delle vendite in Italia) e il nuovo 150 cavalli turbo benzina, disponibile con cambio automatico a doppia frizione a 6 marce.

Dacia Duster Diesel è disponibile col 1.5 da 115 cavalli in configurazione 4×2 o a trazione integrale. Tranne la 150 cv, tutte sono abbinate al cambio manuale a sei rapporti.

Duster restyling beneficia dello sterzo elettrico ottimizzato, più reattivo, ben abbinato anche dal bracciolo centrale rialzato e scorrevole, che rilassa nei trasferimenti più lunghi.

Il Suv Dacia si conferma votato a una guida tranquilla, ospitale e con un assetto morbido, ma senza esagerare nel rollio. Auto da famiglia, come per le gite o anche i trasferimenti quotidiani. Si conferma un ottimo compromesso, votato al pragmatismo. 

La versione a GPL, forte delle preferenze dei due terzi dei clienti italiani, rilancia con una bombola di gas più capiente del 50%. Arriva a sfiorare i 50 litri e altri 50 sono a disposizione per serbatoio di benzina. Portando l’autonomia totale a 1.235 chilometri.

Un bell’andare, con considerando che il tre cilindri turbo sovralimentato oltre ai 100 cavalli dispone di 170 Nm di coppia da 2.000 giri. Non è dimesso, permette di viaggiare con tranquillità.

Passo più dinamico per il 4 cilindri turbo benzina da 150 cavalli (e 250 Nm di coppia da 1.700 giri) molto più reattivo. A volte anche troppo, specie su fondi viscidi, quando la potenza scaricata sulle ruote anteriori provoca qualche incertezza nel cambio automatico a doppia frizione. Che ha confermato una fluidità encomiabile in condizioni normali.

Nella versione più potente Duster regala una elasticità di marcia sconosciuta fino ad oggi. Altra freccia al suo arco.

Come va la Duster diesel a trazione integrale 

Abbiamo provato anche Dacia 4×4 su un percorso off-road. S’è confermata al vertice tra le “non specialiste”, facile da sfruttare al meglio. Con il selettore in 2WD la coppia viene inviata alle ruote anteriori, in Auto può essere trasferita fino al 50% a quelle posteriori, Lock e fino a un massimo di 40 km/h la ripartizione è fissa fra i due assali.

Se la cava anche in percorsi impegnativi, grazie anche all’altezza minima da terra di 21 centimetri. Lo scenario è completo, Duster, aggiornata nella forma e nella sostanza, si riconferma adeguata a soddisfare molti automobilisti senza attentare alle loro finanze.

Dacia Duster 4×4, le foto in azione

 

 

Ultima modifica: 19 settembre 2021

In questo articolo