Norvegia, nazione leader mondiale nel mercato dell’elettrico

1038 0
1038 0

La Norvegia è la nazione in cui si vendono più auto elettriche, considerando anche i modelli ibridi ricaricabili, in relazione al numero di abitanti. Considerando che è abitata solamente da 5 milioni di persone, la Norvegia fa registrare dati sensazionali: ad esempio, il 35% delle nuove auto acquistate appartiene al segmento dell’elettrico o dell’ibrido plug-in ricaricabile.

Dati che consentono al governo locale di avere obiettivi ambiziosi, come il raggiungimento delle zero emissioni su tutte le auto in circolazione entro il 2025.

D’altra parte, il fatto che l’elettrico ormai è da intendersi come mercato di massa in questa regione, porta la politica a rivedere alcune strategie. Questa esplosione, infatti, è stata possibile grazie alla politica degli incentivi fatta in Norvegia, alla stregua di quanto accade in altre nazioni europee. Il governo conservatore della Norvegia ritiene che il calo dei costi delle batterie e il conseguente incremento della domanda arriveranno entro il 2025, mentre i produttori di automobili prevedono che questo salto generazionale non possa avvenire prima del 2030.

“Quello che abbiamo dimostrato in Norvegia è che se si pratica una politica di sovvenzioni e si impongono le giuste restrizioni sui veicoli a combustibile fossile, le persone acquistano le vetture elettriche”, spiega Andreas Halse, portavoce ambientale di Oslo per il partito laburista di opposizione.

Allo stesso tempo è però impossibile foraggiare questo trend facendo affidamento esclusivamente sulle finanze statali: se si vuole che la crescita continui, la Norvegia, come le altre nazioni, ha bisogno di sostegno dalla comunità internazionale. La contrapposizione su questo punto è netta: il governo vuole proseguire con la politica degli incentivi, mentre per i partiti di opposizione è da sospendere.

La Norvegia ha avviato la politica di sovvenzioni addirittura negli anni ’90, principalmente per aiutare alcuni distributori di auto locali. Questi fallirono ugualmente nel 2011, quando sulle strade norvegesi si trovavano solamente 5 mila veicoli elettrici. Dopo l’approdo sul mercato di Nissan Leaf e Tesla Model S il mercato dell’elettrico è letteralmente esploso, con 110 mila veicoli della categoria in circolazione sulle strade norvegesi nel mese di marzo.

Le auto full electric incidono per il 18% del mercato, mentre le ibride plug-in incidono per il 17%. Gli studi di analisi di mercato si aspettano che il 30% delle auto vendute il prossimo anno siano full electric, percentuale destinata a salire al 70% nei prossimi dieci anni.

Naturalmente il discorso regge se si considerano le vendite pro capite, mentre il principale mercato in termini assoluti per l’elettrico rimane la Cina, dove sono state immatricolate oltre 500 mila auto della categoria nel solo 2016, andando a coprire l’1,8% dell’intero mercato. Complessivamente nel 2016 sono state vendute 774 mila auto elettriche in tutto il mondo e la Norvegia, anche in termini assoluti, fa registrare performance comunque strabilianti, essendo il terzo mercato dopo Cina e Usa.

Ultima modifica: 19 giugno 2017