Nissan NV300, il concept-van è un’officina mobile con batteria portatile

323 0
323 0

Nissan NV300 è il concept-van presentato dalla Casa giapponese al Salone di Bruxelles. Si tratta di una sorta di officina mobile appositamente pensata per i falegnami che lavorano il legno in modo creativo. Il furgone è anche dotato di una batteria portatile integrata, chiamata Nissan Energy ROAM.

Si tratta di un alimentatore all-in-one, resistente alle intemperie, che assicura un’alimentazione pratica a zero emissioni, ovunque se ne abbia la necessità. Con una capacità di stoccaggio di 700 kWh e una potenza massima di 1 kW, questa batteria portatile rappresenta una “centrale elettrica” all’avanguardia, ideata per i professionisti in mobilità. Una soluzione utile ad alimentare tutti gli strumenti necessari per il lavoro, dagli attrezzi al tablet, in modo efficiente ed ecologico.

Batterie a fine ciclo e pannelli solari

L’alimentatore Nissan Energy ROAM è costituito da batterie riutilizzate, prelevate dai veicoli elettrici Nissan Leaf al termine del loro ciclo di vita. Un pannello solare montato sul tetto del Nissan NV300 consente all’alimentatore di essere ricaricato anche in assenza di allacciamento alla rete.

Lo spazio di carico personalizzato include elementi innovativi quali un computer touchscreen integrato, sedili girevoli su binari fissati al pianale, vani salva spazio su misura ed illuminazione a LED sul soffitto. E’ stato allestito e creato in collaborazione con Studio Hardie, prestigioso studio britannico di design.

Ultima modifica: 18 gennaio 2019