Nissan Leaf e+, l’elettrica aumenta l’autonomia a 385 chilometri | VIDEO

871 0
871 0

Nissan Leaf e+ presentata al CES è l’upgrade dell’auto elettrica più venduta al mondo. Più potenza e soprattutto più autonomia. Una doppietta fondamentale, garantita dal nuovo propulsore a elettroni che eroga 218 cavalli, e una coppia di 340 Nm. Decisamente superiori ai 150 cv e 320 Nm della versione “base” che ora costa 42.080 euro.

In Italia sarà disponibile nella versione Leaf 3.ZERO e+ Limited Edition, di fatto full optional a un pezzo di 49.150 euro. Ne saranno prodotti 5.000 esemplari per l’Europa. Resta ovviamente anche il modello standard, tutta la gamma ora si chiama Leaf 3.Zero.

Nissan LEAF e+
Nissan LEAF e+

Ma soprattutto aumenta il range della vettura di ben il 40%. Con una batteria che ha una capacità di stoccaggio superiore del 55% (62 kWh). L’accumulatore contiene 288 celle: sulla Leaf standard la batteria da 40 kWh le celle sono 192.

Un passo importante verso la “normalità”, per poter essere avvicinata, per qualcuno confrontata, con il raggio di azione delle auto a motore a combustione interna. Leaf e+ accreditata di un’autonomia, secondo il ciclo WLTP, di 385 km.

Listino prezzi Nissan Leaf 3.ZERO

Nissan Leaf e+: motore da 217 cavalli, batteria da 62 kWh

Un bel salto rispetto ai 270 km del modello attuale. Si tratta di dati dichiarati, facendo una proiezione, se l’attuale versione (prova di QN Motori) realmente percorre 225 km con una carica completa, si possono ipotizzare circa 350 km reali con Leaf e+.

Aumenta del 13% anche la già brillante ripresa. E la velocità massima passa da 144 a circa 160 km/h. Presente anche un sistema di ricarica rapida da 70 kW con 100 kW di picco.

Nissan Leaf e+, sempre connessa e con ADAS al vertice

Le dimensioni non sono cambiate, solo cinque millimetri in più in altezza. Sono rimasti i punti di forza quali il sistema Pro-Pilot, la guida semi-autonoma su corsia e di supporto in curva e l’e-Pedal, il pedale unico acceleratore/freno. Posto che chi preferisce la guida convenzionale può continuare a usare sia l’acceleratore che il freno. Nell’abitacolo nuovo lo schermo da 8 pollici più grande, con navigatore aggiornato e collegabile agli smartphone.

Ultima modifica: 9 gennaio 2019

In questo articolo