Addio Niki Lauda, l’eroe che tornò dall’Inferno

848 0
848 0

E’ morto Niki Lauda, 70 anni, austriaco, tre volte campione di Formula Uno.

Uno dei più grandi piloti di sempre, indimenticabile. Due titoli mondiali con la Ferrari nel 1975 e nel 1977, riportando finalmente il Cavallino Rampante dove meritava dopo anni di delusioni.

NIki Lauda su Ferrari nel 1977.
NIki su Ferrari nel 1977.

Eroico al Ring

Un mondiale perso nel 1976 per un solo punto (su Hunt). Dimostrando un cuore incredibile, rientrando dopo essere bruciato vivo per un minuto nella sua monoposto al Nurburgring.

Un cuore grande Niki, come il suo cervello. Che lo portò a vincere il Mondiale su McLaren Porsche nel 1984. Trionfando di mezzo punto sul compagno di squadra Alain Prost. Lauda vinse in Formula Uno anche con Brabham-Alfa Romeo.

I problemi di salute degli ultimi anni ai polmoni, onda lunga del terribile incidente, lo avevano indebolito.

Ciao Niki, per chi scrive è stato l‘idolo dell’infanzia. Un eroe tornato dall’inferno. Ora va in paradiso.

NIki Lauda su Ferrari nel 1977.
NIki Lauda su Ferrari nel 1977.

Ultima modifica: 21 maggio 2019