Navigatori a portata di click: scopri le mappe più innovative

352 0
352 0

I navigatori satellitari sono diventati ormai una componente fondamentale all’interno delle auto. La loro presenza agevola tantissimo gli spostamenti.

Si passi ora ad analizzare tutte le caratteristiche più importanti dei navigatori. Sia di quelli tradizionali sia di quelli installabili tramite app sugli smartphone. Tra queste Waze è considerata l’app del futuro e nel presente articolo si cercherà di capire perché.

Tipi di navigatori per auto

 

Con l’evoluzione tecnologica dell’auto, una delle sue componenti che ormai è entrata a far parte della quotidianità di ogni persona è senza dubbio il navigatore. Si tratta di uno strumento utilissimo, in grado di far guadagnare tantissimo tempo specie quando ci si sposta per motivi lavorativi. Il funzionamento di un navigatore è semplice, risulta collegato al satellite e tramite questo è in grado di scansionare la mappa stradale su scala nazionale e fornire tutte le indicazioni necessarie a chi guida riguardo la meta da raggiungere. Esistono tanti tipi di navigatori satellitari, si passi ad analizzare i principali.

La scelta del navigatore dipende da diversi fattori, prioritariamente dal tipo di viaggio che si è soliti fare. A seconda che ci si muova in città, o su strade extra urbane, all’interno della propria nazione o che si facciano viaggi internazionali, cambiano le funzionalità che si useranno dal navigatore; e sono proprio gli optional richiesti all’interno del navigatore che fanno variare il suo prezzo.

Le caratteristiche di un navigatore si possono distinguere in due macro categorie: software e hardware. Le prime riguardano le funzionalità di base, ovvero gli itinerari da raggiungere e le conseguenti mappe. Le caratteristiche hardware riguardano invece tutti i dispositivi che vengono aggiunti per migliorare la funzionalità del navigatore, come: marcia e velocità; funzione zoom; funzione autovelox e tante altre.

Esistono diverse case costruttrici di navigatori satellitari, la maggior parte sono nate per questo specifico segmento di mercato, altre hanno aggiunto alla loro esperienza nel ramo dell’ingegneria elettronica questa ulteriore funzionalità, ma nel tempo.

I principali e più diffusi navigatori satellitari attualmente presenti sul mercato, sono: Tom Tom international BV; TomTom Start 62 Europa 48 GPS per Auto; TomTom Start 20 M Navigatore; TomTom GO 520 Navigatore GPS per Auto; TomTom GO 6200 Navigatore GPS per Auto; TomTom Via 52 Europa 48 GPS per Auto; Garmin; Garmin Drive 60; Garmin nüvi 58LM; Garmin Drive Smart 60 LMT-D EU; Garmin Drive Smart 60 LMT-D EU; Garmin Drivesmart 61 EU LMT-S; Garmin Drive Assist Navigatore per Auto.

Guidare con mappe da smartphone: pro e contro

 

Le app attualmente presenti sul cellulare permettono di avere un navigatore pronto all’uso in qualsiasi momento all’interno del proprio smartphone. Soprattutto in termini di sicurezza alla guida ci si chiede se lo smartphone sia da preferire al classico navigatore satellitare. L’uso delle mappe all’interno degli smartphone presenta pro e contro. Si passi ora ad analizzare nel dettaglio tanto gli uni quanto gli altri.

Per quanto riguarda gli svantaggi. Il primo aspetto da sottolineare riguarda la grandezza dello schermo, che in confronto ad un normale navigatore satellitare risulta non idoneo né ottimizzato, un aspetto di non poco conto per chi si trova alla guida.

Ancora, la semplicità d’uso. I navigatori satellitari sono estremamente intuitivi e pronti all’uso immediato, congenati solo ed esclusivamente per un unico scopo; quando ci si approccia agli smartphone il rischio è di perdersi all’interno della moltitudine di app tra le quali ci si trova a navigare.

La capacità di ricalcolare nell’immediato il percorso. Una funzionalità di base che tuti i navigatori satellitari possiedono, e che è utilissima, in quanto l’errore, nonostante l’ausilio di una guida automatizzata, si sa è sempre dietro l’angolo. Con lo smartphone riuscire a ricalcolare il percorso risulta estremamente più complesso.

Non avere alcun problema se squilla il telefono. Se si usa uno smartphone appena squilla il telefono si perde la navigazione, è ovvio.

Analizziamo tutti i vantaggi:

Utilità quando si è a piedi. Per ovvie ragioni quando ci si trova a dover cercare un luogo a piedi, si può dire che non esiste uno strumento più utile del geo localizzatore impiantato tra le app sul proprio telefonino.

Mappe offline. Poter usufruire di mappe anche quando non si è connessi, un ultimissima novità questa, messa a disposizione da parte di google maps.

Le app social. Legate alle app per la geolocalizzazione ci sono anche le app social che permettono di rimanere in contato con i propri amici che stanno percorrendo la stessa strada, anche questa può risultare una grande comodità.

Le app più scaricate

 

Oltre a Google maps, per gli smartphone esistono 5 app che vengono particolarmente utilizzate. Si passi ora ad analizzarle nel dettaglio.

Per gli smartphone android, blackbarry e sull’Iphone è possibile installare Maps me, app che non richiede alcuna connessione internet. I suoi punti di forza sono: la velocità, la semplicità, la capacità di mappare tutto il Mondo anche le isole più piccole.

Sygic. App che sfrutta le mappe Tom Tom, ha una grafica chiara e apprezzabile esteticamente parlando. E’ in grado di avvertire sulla presenza di oltre 30.000 autovelox, avverte riguardo la presenza di parcheggi ed è in grado di informare anche se questi ultimi sono liberi o meno. Inoltre di notte può addirittura proiettare il percorso sul parabrezza.

Per Ios e Android è possibile utilizzare CoPilot Gps. E’ possibile installare mappe sul telefonino funzionanti anche off line, fornisce informazioni estremamente dettagliate riguardo le condizioni del traffico, e le mappe sono costantemente aggiornate su ogni cambiamento in corso o già eseguito sul percorso che si vuole percorrere.

Moovit è l’app più utilizzata soprattutto dai mezzi pubblici, è scaricabile sia su Ios che su Android. Le mappe vengono sempre aggiornate. Si seleziona il punto di partenza e quello di arrivo, e l’app fornisce tutte le indicazioni necessarie riguardo i mezzi pubblici che sono interessati in quel percorso e per quello specifico arco di tempo, si tratti di: bus, treni, metropolitane, taxi, ecc..

WAZE: la mappa del futuro

 

Sugli Smartphone iOS e Android è possibile installare Waze. In particolare sugli smartphone Android risulta già preinstallata.

E’ un app molto diffusa, considerata la mappa del futuro, in quanto permette di avere informazioni dettagliate sulle condizioni del traffico, e questo grazie alla condivisione ed alla rete  che tale app crea con tutti gli automobilisti che la posseggono e che interrottamente condividono tutte le informazioni sul traffico sia cittadino che extra urbano.

 

Ultima modifica: 11 luglio 2018