Motomondiale 2018: data di inizio e prime gare

323 0
323 0

Il 18 marzo 2018 ha avuto inizio la settantesima edizione del Motomondiale. Quest’anno per la prima volta ha fatto il suo esordio il GP di Thailandia, portando così il numero totale dei Gran Premi a 19. Fino ad ora sono state concluse sette gare: “Motogp Qatar”, tenutasi al Circuito di Losail. “Motogp Argentina”, nell’Autodromo di Termas de Río Hondo. “Motogp Delle Americhe”, nel Circuito delle Americhe. “Motogp Spagna”, nel Circuito di Jerez de la Frontera. “Motogp Italia”, nell’Autodromo Internazionale del Mugello. “Motogp Catalogna”, nell’apposito Circuito di Catalogna; ed infine “Motogp Olanda”, nel Circuito di Assen.

La classifica continua ad essere dominata da M. Marquez, campione mondiale dello scorso Gran Premio, al primo posto con 140 punti. Subito dopo si trova il nostro campione Valentino Rossi, con 99 punti. Al terzo posto M. Viñales con 93 punti.

Fin dalle prime gare vi sono stati scontri fra i partecipanti, in particolare fra Rossi e Marquez tanto che ad Austin proprio Marquez si è ritrovato con una tripla penalizzazione. Nonostante sia stato costretto a partire dalla quarta casella, il pilota spagnolo è riuscito comunque a risultare vincitore della gara. Ad Assen, invece, ha conquistato la seconda pole position stagionale, pur riuscendo a scattare avanti a tutti dalla griglia di partenza soltanto in Olanda. Ad oggi, però, sembra essere tutto risolto fra i due contendenti, al punto da riferirsi l’un l’altro parole dotate di più dolcezza e rispetto.

Battibecchi ci sono stati anche fra Rossi e Dovizioso, che per orgoglio e spirito di competizione dal 2° e 3° posto rispettivamente hanno raggiunto il 5° e il 4°, perdendo entrambi la possibilità di salire sul podio.

Durante la competizione di domenica 1° luglio, la Spagna ha visto l’intero podio colorarsi della sua bandiera, con Márquez, Viñales e Rins. Era la 17ª volta che accadeva nella storia del Motomondiale, ed è anche la prima volta che accade nel 2018, a differenza dello scorso anno, nel quale era accaduto in due GP.

L’Italia, invece, nella storia del GP ha detenuto il podio per ben 15 volte e Valentino Rossi continua a dare il meglio in ogni gara.

Andrea Iannone sembra intenzionato a mostrare davvero il proprio valore e le proprie capacità, tanto da raggiungere, in ben due gare di fila, il terzo posto sul podio. Risultati nettamente migliori se confrontati con quelli dello scorso anno.

La prossima gara si terrà domenica 15 luglio in Germania, presso il circuito Sachsenring, e ci si aspetta di vedere chi degli italiani riuscirà ad aggiudicarsi il podio tedesco!

Ultima modifica: 10 luglio 2018