La prima Mini elettrica potrebbe essere la Cooper S

294 0
294 0

Mini compirà 60 anni in questo 2019 e nelle celebrazioni è previsto l’arrivo della prima elettrica del marchio. Si parla di metà anno, inizio estate, come data. Autocar ha però svelato qualche dettaglio supplementare, in particolare sul modello prescelto. Elettrico sì, ma con una spiccata attenzione alle prestazioni. Dovrebbe infatti essere la Cooper S E, il primo modello 100% elettrico.

La Cooper S E si baserà sulla tre porte hatchback Mini. Sarà costruita sulla piattaforma UKL1, che inizialmente non era prevista per vetture elettriche 100% e ha quindi subito qualche modifica per adattarla. Per Mini, l’elettrico viene considerato molto importante perché si integra perfettamente con l’immagine del marchio.

Il powertrain elettrico più probabile dovrebbe essere quello da 183 cavalli della BMW i3 S. Sono otto in meno del propulsore da 2.0 litri della Cooper S tradizionale. I tempi sull’accelerazione dovrebbero però essere simili grazie all’iniezione istantanea di coppia prodotto dal motore elettrico. La batteria agli ioni di litio, sempre derivante da quella della BMW i3, dovrebbe garantire un’autonomia di circa 320 km.

Mini aveva lanciato nel 2017 il suo Electric Concept, ma il modello da produzione avrà molti tratti in comune con la Cooper S. Lo stile sarà simile, saranno soprattutto i dettagli o i brand “E” a differenziare le due vetture. Il prezzo dovrebbe aggirarsi sui 33 mila euro.

Ultima modifica: 8 gennaio 2019