Mini Clubman 2020: il restyiling

2578 0
2578 0

Arriva nelle concessionarie una nuova Mini Clubman, la station wagon compatta di BMW. Si tratta di un restyling della seconda generazione, che porta con sé novità estetiche e soprattutto tecnologiche, con equipaggiamenti innovativi.

LE MODIFICHE ESTETICHE

Non cambia molto il design della nuova Mini Clubman, ma le piccole modifiche apportate sono comunque evidenti. A partire dalla griglia frontale ridisegnata, a maglie più larghe e arrotondate, passando per gli inediti fari ottici e fendinebbia a led, con i bordi cromati di serie (e in Piano Black come optional). Sul retro cambiano le luci, anche qui a led, che presentano il disegno della Union Jack inciso.

Sui lati la differenza con la precedente versione è più evidente: si notano volumi meno arrotondati sulla carrozzeria, con linee che affilano le forme di tutta la vettura. Sono disponibili tre nuove varianti di colore per la carrozzeria all’interno del catalogo: Indian Summer Red, British Racing Green e Yours Enigmatic Black, tutte metallizzate. Il tettuccio e le calotte degli specchietti possono essere rifiniti in nero, bianco o argento.

I cerchi standard sono in lega leggera da 16 o 17 pollici. Il listino degli optional (Mini Yours) prevede ruote in lega leggera da 18 e 19 pollici. Una nuova aggiunta al catalogo prevede cerchi da 18 pollici nelle varianti di design Multiray Spoke a due toni, Yours British Spoke, sempre a due toni, e da 19 pollici John Cooper Works Circuit Spoke.

Anche le sospensioni sportive con abbassamento di 10 millimetri rientrano nella gamma delle novità a scelta, per chi preferisce un assetto da pista.

GLI INTERNI E LA TECNOLOGIA

All’interno dell’abitacolo non cambia il layout, ma sono stati inseriti nuovi materiali di pregio per rivestimenti e finiture. Pelle e tessuti inediti si presentano con colorazioni che sono anch’esse delle novità, andando a creare un largo ventaglio di scelta e un alto livello di personalizzazione.

L’infotainment è stato arricchito e aggiornato. Due sono i sistemi disponibili: il primo con un touchscreen di controllo da 6,5 pollici e un altro con schermo da 8,8 pollici (di serie nel pacchetto Connected Navigation Plus). La Mini Clubman è dotata di una Sim 4G, che permette la connessione a internet (con aggiornamenti costanti) e la possibilità di gestire automaticamente la chiamata d’emergenza in caso di sinistro.

MOTORIZZAZIONI

La lista di versioni disponibili non è cambiata: per la nuova Mini Clubman si può scegliere fra le varianti benzina One, Cooper e Cooper S e quelle diesel One D, Cooper e Cooper SD. Il range di potenze va dai 102 ai 192 cavalli e nel prossimo futuro verrà inserita in listino anche la variante John Cooper Works, con una potenza ovviamente maggiore.

Il cliente può scegliere fra trazione integrale, anteriore o posteriore, con cambio manuale a sei marce o automatico a otto.

Non ci sono ancora indicazioni sui prezzi.

Ultima modifica: 19 aprile 2019

In questo articolo