Milano AutoClassica celebra i vent’anni di Zonda ed il suo fondatore Horacio Pagani

699 0
699 0

Un bagno di folla inaugura la terza giornata di manifestazione di Milano AutoClassica, complice la curiosità per le più belle proposte di vetture classiche e moderne ed un ricco calendario di appuntamenti imperdibili.

Alle ore 10.00, Veloce ha assegnato a Horacio Pagani il tributo Veloce Milano AutoClassica 2019, nell’ospitalità ASI, Automotoclub Storico Italiano. Il premio è stato conferito in collaborazione con un inedito comitato di personalità dell’auto, individuato dalla redazione di Veloce, mostrando anche uno scorcio del filmato creato da Veloce in occasione dei venti anni di Zonda, con l’inusuale contributo di Anonima Tapulli. Il conferimento ad Horacio Pagani interpreta alla perfezione i valori del magazine online, quelli che quotidianamente animano la selezione delle notizie a pubblicazione Veloce,  ovvero le storie degli uomini e delle auto che fanno grande la passione per i motori.

Nell’agorà  di ACI Storico, si è svolto un emozionante incontro tra Davide Cironi  ed il suo gremito pubblico di  lettori con  un’anteprima assoluta: il video, da lui diretto e destinato al sito di Drive Experience.it dedicato alla Pagani Zonda F,  in omaggio  al pilota cinque volte campione del mondo di Formula 1 Juan Manuel Fangio:  un’auto leggerissima che unisce all’eleganza la potenza da autentica supercar con il suo motore  V12  AMG aspirato, biturbo, abbinato a cambio manuale. Un omaggio ad un’auto eterna nata nel  1999, ma ideata dal suo creatore Horacio Pagani già nel 1993:  un’instant classic immediata che  ha impiegato pochissimi anni a diventare un oggetto di culto. La ricerca  dei dettagli  e la raffinatezza di cruscotto e abitacolo, uniti alla cura nel vano motore,  la rendono “bella come poche altre”.

Horacio Pagani, ospite d’onore dell’incontro, ha raccontato la sua esperienza ed il progetto della vettura senza tempo Zonda F, una delle protagoniste dei vent’anni dell’Atelier, esposta anche allo stand di Milano AutoClassica  di Pagani Automobili insieme ad altri 2 modelli Zonda. Oltre alla super Zonda F , il modello  che ha conseguito, nel 2007, il record di velocità per le auto stradali di soli 7 minuti e 27 secondi sul Nürburgring Nordschleife, la Zonda Roadster è l’ evoluzione estrema della versione coupé, caratterizzata da un telaio di nuova progettazione che assicura sicurezza e resistenza torsionale anche in assenza del tetto.

Interprete degli insegnamenti rinascimentali del grande Leonardo da Vinci secondo cui Arte e Scienza possono camminare mano nella mano, in Zonda Roadster funzionalità ed attenzione al dettaglio si fondono per dare vita ad un esemplare unico, creato su misura del proprio cliente. Prodotta in soli 5 esemplari esclusivi, come suggerisce il nome, Zonda Cinque Roadster è una tra le più iconiche creazioni dell’Atelier modenese, dalla livrea inconfondibile. Il telaio introduce un nuovo cuore in carbo-titanio, che lo rende ancora più leggero e performante rispetto ai modelli precedenti.

Allo stand di Pagani Automobili, infine, anche Huayra Roadster che incarna la bellezza in tutte le forme e superfici con ogni componente quasi completamente a vista, al di sotto della magnifica vetrina del cofano. Porsi un obiettivo del genere ha significato curare ogni minimo dettaglio: Huayra Roadster è in assoluto la prima versione roadster ad essere più leggera della propria variante coupé, grazie allo sviluppo di nuove formule di materiali compositi tra cui il Carbo-Triax Hp52 combinato al carbo-titanio.

Ultima modifica: 24 novembre 2019