Michelin Primacy 4, la performance del pneumatico è più importante dello spessore | VIDEO

5337 0
5337 0

Chi l’ha detto che “è meglio” sostituire gli pneumatici quando il battistrada scende a 3-4 millimetri? Tenuto conto che dal 1989 il limite massimo di usura è stato fissato per legge a 1,6 mm, non tutti gli pneumatici sono uguali.

Ci sono anche quelli che, su asciutto o su bagnato, mantengono le migliori performance (in termini di tenuta e di frenata) anche sotto i 3 mm. Fino a 1,6 mm appunto.

È il caso dell’ultimo nato in casa Michelin, il Primacy 4. Con esso la Casa del Bibendum si è fatta paladina della lotta contro la sostituzione prematura e ingiustificata delle gomme.

Secondo Michelin, le indagini sulla sicurezza dimostrano che che non c’è correlazione fra l’aumento degli incidenti e lo spessore del battistrada. Anche perché il rendimento di un pneumatico premium con battistrada di 1,6 mm è migliore di quello di un pneumatico economico con battistrada di spessore maggiore, anche doppio.


Contano la mescola, il disegno, la qualità produttiva… Insomma, Michelin assicura che Primacy 4 è in grado di percorrere in piena sicurezza ben 18 mila chilometri in più dei suoi diretti concorrenti. Con un notevole risparmio per le tasche degli automobilisti. Non solo. Col battistrada nuovo, aumenta l’attrito al rotolamento. E dunque cresce il consumo di carburante di circa il 20 per cento.

Ma quel che più conta è che sostituire gli pneumatici prima del tempo è anche un danno ecologico. Perché ogni anno ci sono da smaltire 128 milioni di gomme in più. Con un aggravio di 9 milioni di tonnellate di anidride carbonica emesse nell’atmosfera.

Primacy 4, in vendita allo stesso prezzo di Primacy 3, è nato dopo una “gestazione” durata 3 anni e rappresenta quanto di meglio esiste allo stato dell’arte in termini di innovazione e prestazioni.

È offerto in 60 misure, dai 15 ai 18 pollici. Che coprono tutti i segmenti del mercato auto, da A a E, e anche una parte dei suv compatti. È provvisto di cordolo di protezione del cerchio e indicatore di usura sulla spalla.

Le parole di Terry Gettys, vice presidente esecutivo Ricerca e Sviluppo e membro del comitato esecutivo del grupo Michelin

La performance sostenibile è la chiave della nostra strategia. Ragioniamo in termini di durata, non di consumo. L’unico criterio, quando è in gioco la sicurezza, è la performance degli pneumatici. E non lo spessore del battistrada”.

Cesare Paroli

Ultima modifica: 22 marzo 2018

In questo articolo