Mercedes MBUX Hyperscreen, per viaggiare nel futuro prossimo | VIDEO

601 0
601 0

L’intelligenza artificiale è entrata poco a poco nelle nostre vite. I dialoghi con Alexa, per chiedere ad alta voce la canzone più amata, sono quasi pane quotidiano per utenti di ogni età. Inevitabile che ora l’ultima frontiera dell’elettronica salga a bordo dell’auto che guarda al futuro. Mercedes lo fa svelando MBUX Hyperscreen, il megaschermo curvo che campeggerà sull’ammiraglia elettrica EQS nell’imminente Ces di Las Vegas.

Mercedes Mbux Hyperscreen

Il salone mondiale dell’eletronica sarà solo virtuale a causa del Covid ma l’Hypercar si svela in anteprima, raccontando l’ultima frontiera delle tecnologie create dalla casa tedesca lunga la strada che porta verso l’auto elettrica a guida autonoma.

Il megaschermo curvo si estende per l’intera larghezza del parabrezza. Dal montante sinistro a quello destro e comprende elementi digitali e le bocchette di aerazione analogiche.

Circondati da un telaio in plastica continua e da una specifica illuminazione, i diversi display (guidatore, touch centrale e schermo per il passeggero) sembrano galleggiare sul quadro strumenti.

L’impatto visivo è molto forte. La sensazione è quella di trovarsi alla guida di un’astronave. Ma in realtà l’ultima generazione dell’MBUX Mercedes insegue la semplicità, la facilità d’uso, l’intuitività.

La grafica è chiara e accattivante. Con colori molto evidenti e simboli che rimandano alla carica elettrica della vettura, al recupero di energia, al livello di forza G raggiunto.

Oltre la visualizzazione emotiva, ci sono i contenuti, sotto forma di Intelligenza Artificiale al servizio del guidatore. I tecnici Mercedes sostengono che l’Hyperscreen sia insieme il cervello e il sistema nervoso dell’auto.

Il cervello di questo sofisticato megaschermo è in grado di conoscere progressivamente meglio il cliente e di offrire infotainment e funzionamento persoanalizzato su misura, prima ancora che il guidatore faccia clic o inizi a scorrere il menu’.

Hyperscreen gioca d’anticipo

Il sistema MBUX visualizza in anticipo le funzioni giuste al momento giusto per l’utente, con il supporto dell’Intelligenza Artificiale.

È l’auto stessa, attraverso indicazioni visive, che ti ricorda di chiamare un numero telefonico a un certo orario, se sei abituato a farlo, che regola la funzione massaggio secondo le tue preferenze. Che accende il riscaldamento del volante e di altre superifci in base alla tue abitudini.

Nello schermo del passaggero trionfa ovviamente l’infotainment. Con la possibilità di seguire film e web tv o di condividere le indicazioni per il guidatore. Quando il passeggero non c’è, un cielo pieno di stelle occupa il display di destra per non distrarre il pilota.

Sono complessivamente venti le funzioni intelligenti offerte dall’MBUX evoluto. Fra questi ‘moduli magici’ anche un memo per la data dei compleanni e l’elenco delle cose da fare in giornata. Per tornare al libero arbitrio, basta un clic.

Giuseppe Tassi

Ultima modifica: 12 gennaio 2021

In questo articolo