Mercedes EQG, il Classe G, Gelandewagen, diventa elettrico

836 0
836 0

Mercedes EQG, il Geländewagen, simbolo del fuoristrada di lusso, diventa elettrico. Arriva l’erede a elettroni di Mercedes Classe G, icona del dell’off-road più esclusivo. Così IAA Mobility di Monaco arriva uno scorcio del futuro, molto prossimo, anche di questo tipo di vetture.

Mercedes EQG

E’ indicato come concept, ma di prototipo ha dei dettaglio. Per forma e sostanza è “molto vicino alla produzione di una variante completamente elettrica”. Come annuncia la Casa.

La forma è inconfondibile. EQG si mostra squadrato e iconico. Con alcuni elementi distintivi. Il black panel al posto della griglia, dove campeggia una Stella illuminata con un effetto 3D, la fascia luminosa al posto delle protezioni laterali ed elementi circolari sulle calotte dei retrovisori. Nessun elemento classico è stravolto.

Si nota l’assenza della ruota di scorta (i cerchi sono da 22 pollici) altro elemento distintivo del design esterno della Geländewagen (che significa fuoristrada) di Mercedes. Viene sostituita da un elemento simile nelle forme, dedicato a carichi supplementari e agli strumenti per la ricarica degli accumulatori.

Altro tocco, sul tetto c’è un porta-pacchi a forma di “G”, giusto per ricordare l’antifona, con tanto di bande di illuminazione che evocano quelle supplementari dei fuoristrada: giusto per rimanere in tema.

Mercedes EQG, inarrestabile con quattro motori elettrici

Anche se elettrico, è un fuori strada duro e puro. Infatti il telaio è body on frame, ovvero a longheroni e traverse. Dentro al quale sono collocate le batterie. Il plus è dato dalla presenza di quattro motori elettrici, uno per ruota. Garanzia di una trazione eccezionale. Le sospensioni sono a ponte rigido al retro-treno e indipendenti all’avantreno.

Ci sono anche le le marce ridotte, attivabile tramite un selettore a 2 velocità. Mercedes EQG si prospetta come inarrestabile su ogni fondo e in qualsiasi condizione.

Leggi ora: Mercedes EQE, la grande berlina elettrica

Ultima modifica: 7 settembre 2021

In questo articolo