Mercedes Classe T, prova su strada. Monovolume per lavoro e per passione

708 0
708 0

Mercedes Classe T, pronta a tutto, ma con raffinatezza. La monovolume ecumenica della Stella a tre punte si candida a modello multi-funzione, per famiglie attive e professionisti.

Per trasportare persone e cose, secondo le esigenze di lavoro o tempo libero. Un van compatto, perfetto per chi non riesce a star fermo e ha sempre qualcosa da portare con sé.

Una cinque posti lunga 4,50 metri, tra qualche mese arriverà la versione a passo lungo per 7 passeggeri. E’ la versione per privati del Citan Tourer, frutto dell’accordo con Renault, è costruita a Maubeuge, in Francia, rispettando i canoni qualitativi Mercedes.

Con un prezzo a partire da 26.450 euro per il benzina da 95 cavalli in allestimento Executive, in concessionaria da luglio, offre una polivalenza notevole. Nel 2023 sarà anche elettrica al 100% con la versione EQT, ma le versioni a motore endotermico, almeno inizialmente saranno i pezzi forti della gamma.

Mercedes Classe T

Si tratta di benzina e diesel, anch’essi di origine francese, ottimizzati da Mercedes. I primi sono sulle Classe T 160 e T 180, due versioni del 1.3 turbo da 102 e 131 cavalli (200 e 240 Nm coppia).

I propulsori a gasolio sono sulle T160 d e T 180 d da 95 e 116 cavalli (260 e 270 Nm) .Tutti abbinati al cambio manuale a sei rapporti. E nelle versioni più potenti di entrambe ad un automatico a doppia frizione a sette marce.

Quello che fa la differenza è lo spazio su Classe T. Con un bagagliaio che può arrivare a una capienza di 2.390 litri con la seconda fila abbassata, partendo da un minimo, per modo di dire, di 520 litri.

La soglia di carico a 56 centimetri da terra permette di stivare oggetti con grande facilità. Può starci di tutto: gli amati cani e anche una tavola da surf.

La seconda fila può accogliere senza difficoltà tre seggiolini per bambini, a dimostrazione della larghezza interna a disposizione. Abbiamo toccato e provato con mano la versatilità di Classe T, che ospita  davvero con grande disinvoltura. 

Mantenendo il tocco del Marchio nello stile del frontale e in alcuni dettagli degli interni. Dove sono inevitabili, per mantenere un prezzo competitivo alcune economie in certe plastiche.

A bordo il sistema di infotainment MBUX, di serie, fa sentire di entrare nel mondo Mercedes. Classe T accoglie anche con grande spazio anteriore, il posto di guida è in posizione rilassante, mentre per chi sale dietro le porte scorrevoli mettono a disposizione un’apertura di 614 millimetri di larghezza e 1.059 di altezza.

Trova posto chiunque e qualsiasi cosa all’interno. Un volta in viaggio si apprezza l’ottima insonorizzazione generale, che su tratti meno amichevoli.

Testata nelle campagne bavaresi, Classe T s’è rivelata una sincera vettura dall’indole turistica. Una trazione anteriore che non mette mai in difficoltà. Che evidenzia un certo rollio, ma che comunica subito quale è la sua vocazione.

Benzina e Diesel, Classe T su strada

Al pari dello sterzo, votato alla guida tranquilla. Raccomandabile il cambio automatico a doppia fruizione, che rende la marcia più fluida. Perfetto per viaggiare senza apprensioni. Condizione coadiuvata anche a alla presenza dei sistemi di assistenza alla guida.

Sotto il cofano i due motori a benzina assolvono il loro compito. Ma una vettura del genere, se usata sia per lavoro sia per hobby, merita un Diesel.

Il motore a gasolio, sempre più vessato, resta la scelta più logica. La versione raccomandabile è la Classe T 180d Sport, con prezzo da 30.580 euro. Dotata della  funzione overpower/overtorque può avere un picco temporaneo di 121 cv e soprattutto di 295 Nm di coppia, per svicolare con più agilità in tutte le situazioni.

Con consumi più che ragionevoli: una percorrenza di 18 km/litro permette autonomia notevole. Dote importante per una vettura attesa a viaggiare sovente a pieno carico.

Ultima modifica: 25 maggio 2022

In questo articolo