Mercedes-AMG GT R Pro, un’auto da corsa per l’uso stradale

294 0
294 0

La presentazione della Mercedes-AMG GT R Pro fatta da Tobias Moers dice già tutto. “Non ci sono attualmente modelli di produzione Mercedes-AMG così vicini a un’auto da corsa come la GT R Pro“, ha detto a Los Angeles il boss AMG. La nuova serie limitata di Affalterbach è sostanzialmente un’auto da corsa omologata per l’uso stradale.

Si basa sostanzialmente sulla AMG GT con aggiornamenti che la rendono perfetta per l’uso in pista. Dalle sospensioni più rigide all’aerodinamica più estrema. Il motore, invece, rimane invariato. Anche perché il V8 biturbo da 4.0 litri eroga già 585 cavalli e 700 Nm di coppia. Con un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,5 secondi e una velocità massima di 318 km/h i risultati prestazionali erano già notevoli.

I ritocchi e i miglioramenti strutturali hanno però resto la AMG GT R Pro ancora più veloce in pista. Al Nurburgring, infatti, la supercar di Affalterbach ha girato in 7’04″632. Ossia quasi sei secondi più veloce della versione standard di GT R. Le modifiche alle sospensioni, rese anche più adattabili alle varie piste, sono state decisive.

La Mercedes-AMG GT R Pro fa un largo uso di componenti in fibra di carbonio, con i cerchi a cinque razze e una serie di elementi aerodinamici che aumentano la downforce. La AMG GT R Pro è chiaramente la punta di diamante Mercedes al Salone di Los Angeles. Sono comunque arrivati aggiornamenti anche per altre versioni. Le versioni GT coupé e roadster hanno ricevuto nuovi dalla quattro porte coupé il volante e la nuova consolle centrale. Nuovi anche i sistemi di controllo della guida e il display della strumentazione.

Ultima modifica: 29 novembre 2018

In questo articolo