Mercedes AMG GT 63 S E, la prima ibrida plug-in del Marchio sportivo

783 0
783 0

Mercedes AMG GT 63 S E Performance è la prima ibrida plug-in e anche il modello più potente della storia del Marchio sportivo. Scatena 843 cavalli e 1.400 Nm di coppia.

La prima Mercedes AMG alla spina mutua tecnologie dalla Formula 1. Ne beneficia il powertrain, composto dal V8 4 litri bi-turbo che eroga 639 cavalli, assistito da un propulsore elettrico da 204 cavalli.

Come detto la potenza di sistema è da primato per il Marchio. Garantisce una accelerazione da 0 a 100 km/h in 2,9 secondi. Da 0 a 200 km/h in meno di 10 secondi. E permette una velocità massima di 316 km/h.

Il motore elettrico è sull’asse posteriore, abbinato un cambio a due marce e al differenziale posteriore a slittamento limitato a controllo elettronico.

Batteria da F1

La batteria ha una capacità di 6,1 kWh: è sviluppata dal Mercedes-AMG Petronas F1 e pesa 89 kg, capace di una densità energetica di 1,7 kW/kg. Quindi si scarica e si carica molto più rapidamente degli altri accumulare. Garantendo al motore elettrico più velocità quando chiama energia. Permette una autonomia elettrica di 12 km.

Nel caso di Mercedes AMG GT 63 S E Performance non sono in ballo di dati di efficienza, ma le prestazioni. Sono infatti sette le modalità di guida, dalla Comfort alla Race. Una per ogni condizione, supportate dalle AMG Ride Control+, le sospensioni pneumatiche multicamera “intelligenti”.

Spettacolare, anche se va detto quasi tutto il merito è meccanico, non elettrico.

Ultima modifica: 2 settembre 2021