Mercato Europa Occidentale -6% a marzo, crolla il Regno Unito

940 0
940 0

Non è stato un marzo positivo per il mercato auto dell’Europa Occidentale. I dati diffusi da LMC Automotive parlano infatti di un -6%, con 1,70 milioni di vetture immatricolate. Il dato risente di un mese negativo nei principali mercati. Italia, Germania e, soprattutto, Regno Unito hanno chiuso marzo con il segno meno. Francia e Spagna, con una crescita del 2%, sono gli unici in attivo.

E’ crollato il Regno Unito, che ha fatto segnare un -16%. Un dato eclatante ma che ha anche una spiegazione. Lo scorso anno ci fu un boom di vendite in questo periodo dell’anno, favorito da un aumento delle tasse ad aprile. In ogni caso, a marzo è sprofondato il mercato dei diesel in Gran Bretagna Un -37% rispetto allo stesso mese dello scorso anno, con una quota mercato passata dal 43,5% al 32,4%.

Come sappiamo, è andato in negativo anche il nostro mercato. L’Italia ha perso il 5,75% a marzo, secondo mese con segno negativo dopo febbraio, mentre gennaio era andato in archivio positivamente. Dopo la forte crescita fra il 2015 e il 2017, un calo in questo momento può anche essere fisiologico.

Non ride nemmeno la Germania con un -3,4% rispetto al 2017. Anche qui, la minor richiesta di vetture diesel è la causa principale dei numeri negativi. I marchi premium tedeschi hanno avuto un marzo da dimenticare. Audi ha chiuso con il -13%, Bmw e Mercedes a -5,4%.

 

Ultima modifica: 6 aprile 2018