Meraviglie d’Italia, il viaggio infinito. La rete di Aspi fa volare il turismo

764 0
764 0

«C’è un viaggio che ha per destinazione lo stupore e la bellezza, il gusto e la scoperta. Un viaggio attraverso le passioni e la sapienza del nostro Paese». È con queste parole, corredate dalle suggestive immagine proiettate ieri nel chiostro di Palazzo Borromeo, a Roma, che Autostrade per l’Italia presenta ‘Wonders. Scopri l’Italia delle meraviglie’, il nuovo progetto – evoluzione dell’iniziativa ‘Sei in un Paese Meraviglioso’– volto ad accompagnare i viaggiatori alla riscoperta del patrimonio culturale, naturalistico ed enogastronomico del nostro Paese.

Dalle strette valli della Carnia all’anima rinascimentale della ‘città ideale’ di Pienza, dai boschi dell’Oasi WWF di Valpredina alla ragnatela di sotterranei di Pistoia e ai castelli dell’Oltregiogo fino alle geometrie di Castel del Monte e ai Santuari della montagna irpina. Sono solo alcune delle oltre 400 esperienze di viaggio attorno alle 15 Regioni italiane attraversate dalla rete di Aspi già presenti sulla piattaforma multicanale Wonder.

Un elenco di suggerimenti pensato per essere in continuo aggiornamento grazie ai contributi dei partner del progetto – la Commissione nazionale italiana per l’Unesco, il Touring Club Italiano, il WWF e Slow Food Italia, – degli Enti territoriali e degli stessi viaggiatori.

L’obiettivo è di creare una community che racconta e condivide le proprie esperienze di viaggio con una particolare attenzione agli itinerari meno conosciuti. Attraverso un ecosistema di strumenti digitali e di touchpoint fisici lungo la rete autostradale e nelle aree di servizio, Wonders offre la possibilità di utilizzare più strumenti, in diversi momenti del viaggio: dalla pianificazione, al momento della guida, fino all’arrivo a destinazione.

Le informazioni possono essere personalizzate in base all’itinerario e ai desiderata, a partire dall’ampio database (siti culturali, naturalistici ed enogastronomici) di centinaia di esperienze collegate dalla rete autostradale.

La piattaforma è arricchita da oltre 300 podcast registrati con le voci di Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu, che accompagnano gli utenti anche alla guida grazie alla georeferenziazione. A disposizione dei viaggiatori anche un calendario di eventi territoriali con più di un migliaio di proposte, costantemente aggiornate con focus dedicati a esperienze di viaggio sostenibili, mostre, feste, sagre e festival.

L’amministratore delegato di Ausostrade, Roberto Tomasi s
Roberto Tomasi

Le parole dell’amministratore delegato di Autostrade per l’Italia Roberto Tomasi

«Crediamo da sempre che i 3mila chilometri di rete autostradale lungo la Penisola siano elemento cardine dell’accessibilità, oltre che strumento per accompagnare il viaggiatore, in modo innovativo e personalizzato, alla riscoperta del patrimonio culturale, turistico e naturalistico del Paese. Coerente con i principi cardine del Piano di trasformazione di Aspi, Wonders è innovazione che arricchisce l’esperienza di viaggio degli utenti e ci consente di contribuire alla valorizzazione delle bellezze dei territori ricchi di arte e cultura che la nostra rete attraversa». Annunciando il ritorno, nei giorni scorsi, del valore del traffico del 2019 sulla rete di Autostrade, Tomasi ha auspicato che il sistema infrastrutturale diventi «un percorso attraverso i luoghi e non solo da un luogo a un altro».

«Si tratta – ha affermato nel suo intervento il ministro della Cultura Dario Franceschinidi un grande progetto in linea con quello che stiamo facendo come Sistema paese con il Pnrr. Alcuni luoghi italiani hanno un numero troppo elevato di persone, è necessario distribuire i flussi turistici in Italia. Le autostrade sono un naturale vettore di promozione del patrimonio culturale diffuso del nostro Paese, una infrastruttura che innerva il territorio avvicinando potenzialmente i viaggiatori alle realtà meno conosciute situate a poca distanza da questi importanti assi viari. Grazie alla piattaforma multicanale da oggi online, Autostrade per l’Italia si dota di uno strumento fondamentale per questa importante finalità».

Tra le esperienze presenti su Wonders spicca la Villa dei Volusii, un complesso residenziale appartenente alla colonia romana di Lucus Feroniae, rinvenuto nel 1961 durante i lavori di costruzione dell’Autostrada del Sole. Il sito – grazie all’accordo di Aspi con il MIC e la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la provincia di Viterbo e per l’Etruria meridionale – , caso unico in Italia, sarà visitabile con accesso diretto dall’Area di Servizio Feronia Ovest.

Ultima modifica: 26 maggio 2022