McLaren Senna XP, tre pezzi straordinari ricordando Ayrton

693 0
693 0

McLaren Senna XP, in California ci sono tre modelli specialissimi. Letteralmente fuoriserie, altro omaggio – non ce ne saranno mai abbastanza – al grandissimo Ayrton.

Leggi anche: l’esordio di McLaren Senna

La vettura è una delle hypercar più performanti in assoluto. Un concentrato di tecnologia di altissimo livello applicato a una vettura che stradale lo è per omologazione. Non a caso definita “Ultimate road legal track car, la definitiva auto da pista omologata per la strada.

Il mistero di McLaren Senna XP

In questo filone, di 500 pezzi già venduti prima della presentazione, si inserisce McLaren Senna XP. Tre esemplari: come hanno fatto a saltare fuori?

Sono scatti ordinato dalla concessionaria McLaren di Beverly Hills in California. La definizione rivela il segreto. Sono chiamati XP gli esemplari delle McLaren realizzati prima della produzione di serie: quelli utilizzati per i test.

In sostanza si tratta di Senna “originalissime”, nel senso che sono state assemblate prima delle originali. E ricondizionate dalla divisione MSO (McLaren Special Operations). Una garanzia di unicità.

I tre modelli ricordano momenti memorabili della carriera del campione.

Home Victory

Home Victory, ricorda il trionfo di Ayrton nel GP di casa, in Brasile nel 1991. Ovviamente corredato di livrea nazionale. Ma non chiamate Senna “carioca“, essendo il campione “paulista”, nato a San Paolo. Metropoli rivale per eccellenza di Rio de Janeiro.

Master of Monaco

Master of Monaco. Senna è stato il re di Monte Carlo, con sei vittorie e cinque pole position: insuperabile. Ovviamente i colori sono il bianco e il rosso del Principato.

 Lap of Gods
Lap of Gods

Lap of Gods, ovvero il capolavoro. Il ricordo del GP d’Europa del 1993, con la Union Jack inglese. A Donington sul bagnato Ayrton al primo giro passò dal quinto al primo posto, in una tornata rimasta storica nel motorsport. Imbattibile.

Le tre McLaren Senna XP sono in vendita a circa 1,5 milioni di dollari. Personalizzate nei colori anche negli interni, con speciali interni in fibra di carbonio.

Le prestazioni restano intatte. 800 cavalli di potenza e solo 1198 kg da spostare. Un tripudio di carbonio per il telaio Monocage III e per i pannelli della carrozzerie. Vettura estrema, che arriva a 300 all’ora in 17,5 secondi. Ma che è nata per essere imbattibile tra le curve. Come lo era Ayrton.

 

Ultima modifica: 10 dicembre 2019

In questo articolo