Maserati Nettuno, il motore V6 da 630 cv della MC20. Tecnologia da F1

959 0
959 0

Maserati Nettuno ecco il nuovo motore V6 del Tridente, un poderoso sei cilindri bi-turbo da 630 cavalli e 730 Nm di coppia con tecnologia mutuata dalla Formula Uno. 

Esordirà a bordo della nuova supersportiva, la MC20 (acronimo di Maserati Corse 2020), che sarà al 100% Made in Modena. E che ripoterà il Marchio alle corse.

Maserati Nettuno

Il riferimento storico, il logo Maserati richiama il Tridente del Nettuno in Piazza Maggiore a Bologna, è assolutamente meritato.

Leggi anche: Maserati MC20, la sportiva sarà presentata a settembre

Il V6 è stato disegnato e progettato nei laboratori e nelle officine tra il Maserati Innovation Lab di Via Emilia Ovest e le officine di Via Delle Nazioni. Un ricorso storico, dove aveva la propria sede Maserati Corse.

Maserati MC20 Stirling Moss
Maserati MC20 omaggia Stirling Moss

Il nuovo propulsore è stato quindi sviluppato presso il Polo Motori dello storico impianto di Viale Ciro Menotti, dove sarà anche prodotto e dove sono in via di allestimento anche la nuova linea produttiva e la nuova verniciatura dedicate alla MC20. Che sarà presentata il 9 e 10 settembre prossimi a Modena.

Il motore porta in dote brevetti internazionali: e riporta in Maserati a Modena lo sviluppo e la produzione di un nuovo motore ad alto contenuto tecnologico ed elevate prestazioni dopo oltre venti anni.

Le caratteristiche di Maserati Nettuno

Il nuovo motore è un 6 cilindri a V di 90°, biturbo, 3.0L di cilindrata, carter secco (classica soluzione per le vetture supersportive) in grado di erogare una potenza di 630 cavalli a 7500 giri  e 730 Nm di coppia a partire da 3000 giriLa potenza specifica è di 210 CV/litro. Il rapporto di compressione è di 11 a 1: la corsa di 82 mm e l’alesaggio di 88 mm.

L‘anima di questo motore è l’innovativo sistema di combustione a precamera con doppia candela di accensione, una tecnologia sviluppata per la Formula 1 e ora disponibile per la prima volta in un propulsore destinato ad equipaggiare una vettura stradale.

Tre sono i principali componenti: 

  • La precamera: di fatto una camera di combustione interposta tra la candela centrale e la camera di combustione tradizionale il cui collegamento avviene attraverso una serie di fori con geometria opportunamente studiata.
  • La candela laterale: una candela tradizionale che funge da supporto, per garantire la regolare combustione del motore quando quest’ultimo si trova a lavorare in punti di funzionamento dove l’utilizzo della precamera non è necessario.
  • Il doppio sistema di iniezione indiretta e diretta: accoppiato alla pressione di alimentazione combustibile a 350 bar ha lo scopo di diminuire la rumorosità a bassi giri, ridurre il livello di emissioni e migliorare i consumi.

Si potrebbe pensare al V6 di Giulia e Stelvio Quadrifoglio, ma alesaggio e corsa sono differenti: 88 x 82 mm per Maserati Nettuno, 86,5 x 82 mm per Alfa Romeo Quadrifoglio.

Specifiche motore Maserati Nettuno

Produttore
Architettura motore
Cilindrata
Alesaggio per Corsa
Rapporto Compressione
Ordine di Scoppio
Potenza Massima
Coppia Massima
Regime massimo di rotazione
Sovralimentazione
Sistema Accensione
Pompa di lubrificazione
Sistema di Lubrificazione
Sistema iniezione
Distribuzione
Larghezza motore
Altezza motore
Lunghezza motore
Massa motore (secondo DIN GZ)
Livello emissioni
Maserati
V6 90°
3.0 l
88 x 82 mm
11: 1
1-6-3-4-2-5
630 cv @ 7500 rpm
730 Nm @ 3000 – 5500 rpm
8000 rpm
BiTurbo con valvole WasteGate attuate elettronicamente
Doppia Candela con Precamera passiva
Pompa olio a cilindrata variabile in continuo
Carter a secco con modulo di recupero e serbatoio olio esterno
PDI (Iniezione diretta 350bar + Iniezione Indiretta 6bar)
Doppio asse a camme in testa con fasatura variabile
1000 mm
650 mm
600 mm
<220 kg
EU6D/China 6B/Ulev 70

Maserati Nettuno, la galleria fotografica

Leggi anche: Maserati MC20 sarà anche elettrica

Ultima modifica: 1 luglio 2020

In questo articolo