Maserati Levante, primo test. Come va il SUV del Tridente

584 0
584 0

Cervinia – Il mercato dei Suv di lusso in meno di un anno ne ha già decretato un successo in termine di vendite che rende orgoglioso il made in Italy nel difficile confronto con una concorrenza di alto livello.

Tra gli aspetti che assegnano a Maserati Levante un meritato ruolo di vettura esclusiva. In grado di abbinare la sportività di una gran turismo e le capacità performanti di un fuori strada in condizioni anche estreme. C’è il sistema di trazione integrale ‘intelligente’ Q4, di serie su tutti i modelli.

Già impiegato nel recente passato con successo e soddisfazione della clientela su Ghibli e Quattroporte. Lo abbiamo testato, con tanto di gomme chiodate, sulla pista ghiacciata di Breuil Cervinia senza avvertire particolari disagi nel domare un mezzo lungo cinque metri.

Della serie provare per credere. Il Q4 coniuga alla perfezione i vantaggi derivati dalla spinta della classica trazione posteriore Maserati, abbinato a un sistema integrale, sempre attivo e leggero (pesa appena 60 kg), che nel breve spazio di cento millesimi di secondo trasferisce una parte di coppia all’anteriore fino al 50%.

Maserati Levante, primo test
Il SUV del Tridente abbina la sportività di una gran turismo e le capacità performanti di un fuori strada

L’immediata elaborazione dei dati, determina un grip dedicato a ogni ruota che, in termini ancora più concreti, garantisce estrema sicurezza, eccellente tenuta di strada, senza rinunciare alla prestazione. «Creando – ha aggiunto Roberto Corradi, modenese, un fuoriclasse dell’ingegneria, ‘papà’ della Levante – una condizione di comfort non invasiva che aiuta anche nelle condizioni di frenata. Evitando sovrasterzi nelle curve e ribadendo la bellezza di guida. Il tutto all’insaputa del guidatore».

Un supporto dunque prezioso. Che, al di là degli aspetti estetici e di contenuto che esaltano il primo Suv del Tridente, rappresenta un punto di forza che va a integrarsi perfettamente con gli altri sistemi di sicurezza attivi presenti nel Maserati Stability Program (Msp). L’ulteriore sviluppo di questo sistema, grazie al torque vectoring, trasferisce nelle curve con bassa aderenza più coppia alle ruote esterne aumentando le frenata di quelle interne. Queste varianti, impercettibili per chi è alla guida, possono essere monitorate su un display presente sulla plancia.

Maserati Levante, primo test
Maserati Levante, primo test a Cervinia

Abbinata al cambio automatico da 8 rapporti, la Levante tiene alto il livello esclusivo Maserati. Può disporre, oltre alla Normal, diverse modalità di guida, Ice, Sport e Off Road che riconoscono i vari tipi di terreno e intervengono sui vari sistemi di sicurezza. Il sistema Q4 è presente nelle due versioni V6 benzina 3.0 litri da 430 cavalli (prezzo da 91.358) e turbodiesel da 250 cavali (da 73.417 euro).

Le vendite del Tridente

Maserati dalle 6300 auto vendute nel mondo nel 2012  ha raggiunto le 42mila unità nel 2016. Ponendosi come obiettivo le 70 mila nel 2018, con Levante a fare da apripista.

Paolo Reggianini

Ultima modifica: 22 febbraio 2017