Maserati Levante GTS, il V8 di Maranello regala al Suv 550 cavalli

1293 0
1293 0

Il Festival della Velocità di Goodwood ha tenuto a battesimo in anteprima mondiale il Maserati Levante GTS. A spingere il Suv è il V8 benzina prodotto, come tutti i propulsori benzina del Tridente, a Maranello. Pur mantenendo la stessa disposizione a “V” di 90° del motore di 3.8 litri dell’ammiraglia Quattroporte GTS, il V8 Twin Turbo del Levante GTS è stato riprogettato in funzione del sistema di trazione integrale intelligente Q4 e sviluppa una potenza di 550 CV a 6.250 giri/minuto con una coppia massima di 730 Nm tra 2.500 e 5.000 giri/minuto.

Grazie all’eccellente rapporto peso/potenza di 3,9 kg/CV, il Levante GTS accelera da 0 a 100 km/h in soli 4,2 secondi e raggiunge una velocità massima di 292 km/h. L’inconfondibile design del Levante ha raggiunto nuove vette di sportività nella versione Trofeo. Il nuovo GTS ha adottato la medesima linea, che si esprime soprattutto nella nuova estetica della fascia inferiore del frontale e del paraurti posteriore, improntati a una maggiore sportività ma sempre nel segno della raffinatezza.

L’abitacolo del Levante GTS è un concentrato di soluzioni eleganti pensate ad arte per creare un ambiente esclusivo. Rivestimenti di serie in finissima pelle estesa o optional in pelle naturale “Pieno Fiore”, pedaliera sportiva, impianto audio Harman Kardon con 14 altoparlanti.

Oltre alla motorizzazione V8, sulla gamma Levante sono stati introdotti nuovi contenuti. Ad esempio, i proiettori Full LED adattivi a matrice opzionali e il sistema di controllo integrato del veicolo (IVC) di serie, già presente sulle berline Ghibli e Quattroporte. L’IVC non si limita a correggere ma addirittura previene l’instabilità della vettura, garantendo una maggior sicurezza attiva, una miglior dinamica di guida e prestazioni ancora più esaltanti.

Ultima modifica: 12 luglio 2018

In questo articolo