A maggio -0,3% per le emissioni di CO2 da benzina e gasolio

1434 0
1434 0

A maggio -0,3% per le emissioni di CO2 da benzina e gasolio. Sono diminuite di 22.864 tonnellate (-0,3%) rispetto allo stesso mese del 2017.

Il consuntivo del periodo gennaio-maggio vede invece un leggero aumento delle emissioni di CO2 da benzina e gasolio. Pari a 111.409 tonnellate, che corrispondono allo 0,3% in più rispetto ai primi cinque mesi del 2017. Questi dati derivano da un’elaborazione del Centro Ricerche Continental su dati del Ministero dello Sviluppo Economico.

E’ interessante notare come le emissioni di CO2 derivate da benzina e gasolio per autotrazione siano calate nei primi tre mesi del 2018. A questi cali è seguito un aumento ad aprile. A maggio, come evidenziato più in alto, il trend delle emissioni è tornato a calare.

Anche una piccola diminuzione delle emissioni di CO2 è comunque importante, dal momento che si inserisce in un quadro generale che vede un’attenzione sempre più alta nei confronti dell’impatto ambientale delle attività umane. In particolare ad essere sotto esame sono le attività di trasporto su strada e per questo l’andamento delle emissioni derivate da queste attività è particolarmente importante.

Ai cali delle emissioni, però, non devono corrispondere perdite di efficienza nei servizi di trasporto, che nel nostro Paese avvengono in grandissima percentuale su strada.

Le parole di  Enrico Moncada, Responsabile della Business Unit Truck Replacement di Continental Italia

Continental è fortemente impegnata per aiutare le aziende di trasporto a far andare di pari passo efficienza e riduzione delle emissioni e dei consumi di carburante. L’impegno di Continental in questo campo e la validità delle soluzioni proposte in termini di nuovi prodotti. E servizi dedicati agli autotrasportatori sono ampiamente riconosciuti. Per questo Continental è considerata un vero e proprio Solution Provider. Che aiuta concretamente le società di trasporto ad accrescere efficienza e sicurezza. Riducendo allo stesso tempo il loro impatto sull’ambiente”.

Ultima modifica: 11 luglio 2018