Lotus Emira, il canto del cigno delle sportive pure

1744 0
1744 0

Lotus Emira chiude un’era per il Marchio inglese. E’ l’ultima sportiva dura e pura prodotta dalla Casa di Hethel. L’ultima della sua specie, dopo le note Elise, Exige ed Evora.

Nei prossimi anni nei piani di Lotus sono in programma solo modelli elettrici. Emira chiuderà un’era di auto leggere, dedicate solo al piacere di guida e a chi si mette al volante. Arriverà in concessionario nel 2022, a un prezzo di 60.000 sterline, poco più di 70.000 euro.

E’ una due posti a motore centrale, lunga 4,41 metri alta 1,22 e larga 1,89. Il peso è di 1.405 kg. Il bagagliaio offre 208 litri dietro ai due sedili e 151 litri nel vano posteriore.

Davanti c’è il motore termico. Emira First Edition sarà spinta dal V6 di 3.5 litri proveniente da Toyota, dotato di compressore volumetrico, capace di erogare 400 cavalli. 

Le prestazioni sono accelerazione da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi e velocità massima di 290 km/h. A metà 2022 ci sarà anche la versione col motore AMG (Mercedes), il più compatto 2 litri turbo da 360 cavalli.

I colori di livrea disponibili saranno: Hethel Yellow, Shadow Grey, Magma Red, Nimbus Grey, Dark Verdant e Seneca Blue.

Più raffinata e tecnologica

Lotus Emira si presenta con interni molto più raffinati rispetto al passato. A partite dalla plancia digitale, con schermi da 10,25 e 12,3 pollici per strumentazione e infotainment.

Sono presenti anche gli ADAS, i sistemi di assistenza alla guida. In opzione il Lotus Drivers Pack, er gli amanti delle prestazioni massime, con i pneumatici semi-slick Michelin Sport Cup 2. Ai quali si aggiunge la modalità di guida Sport con launch controllo e sospensioni elettroniche più reattive.

Leggi ora: tutte le news Lotus

Ultima modifica: 10 luglio 2021

In questo articolo